Domenica 4 Dicembre

Messi, retroscena clamoroso! No rinnovo con il Barcellona: e c’è una volontà precisa

LaPresse/Reuters

Clamoroso Messi, dalla Spagna sono sicuri: l’argentino non vuole rinnovare il contratto con il Barcellona per andare via a parametro zero

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Barcellona, clamoroso Messi – Da tempo si parla del possibile rinnovo di Lionel Messi, in scadenza nel 2018, ma non c’e’ stata fin qui alcuna fumata bianca. E potrebbe non arrivare mai. Secondo “Marca”, lo scorso luglio, mentre era in vacanza a Ibiza con moglie e figli, il fuoriclasse argentino avrebbe deciso di non prolungare il suo accordo coi blaugrana e aspettare la scadenza per decidere il futuro. Una decisione di cui avrebbe parlato col padre e con un’altra persona perche’ la comunicassero ai vertici del Barcellona e figlia anche di un periodo buio per il giocatore, della condanna per frode fiscale all’addio alla nazionale argentina dopo la sconfitta nella finale della Coppa America. Messi, in merito alla Seleccion, è poi tornato sui suoi passi e al Barcellona sperano che faccia altrettanto sulla questione del rinnovo. I catalani, oltre a un ritocco dell’ingaggio che attualmente ammonta a 21 milioni di euro netti a stagione più bonus, vorrebbero convincere Messi a rimanere con un contratto fino a fine carriera, la garanzia di una squadra che continui a lottare su tutti i fronti e soprattutto un maggior sostegno ‘istituzionale’ per le questioni extracalcistiche.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Barcellona, clamoroso Messi – Messi, però vorrebbe aspettare prima l’esito del ricorso contro la condanna per frode fiscale, che arrivera’ fra gennaio e giugno prossimi, col Manchester City dell’ex mentore Guardiola sullo sfondo. Ma la stampa catalana fa sapere che al Barcellona sono abbastanza tranquilli e che attendono nei prossimi mesi il papa’ del giocatore per avviare le trattative. Quanto pubblicato da “Marca” sarebbe visto semplicemente come l’ennesimo tentativo di destabilizzazione o addirittura una ‘vendetta’ verso i dirigenti blaugrana per aver snobbato il gala organizzato dal quotidiano e in cui e’ stato dato il premio fair-play a Tebas, il presidente di Lega che aveva definito “provocatori” i giocatori del Barcellona per quanto accaduto al Mestalla. (ITALPRESS).