Venerdi 9 Dicembre

Ciclismo: problemi grossi per un ex della Lotto-Soudal

LaPresse/Belen Sivori

Philippe Gilbert deve restituire 300 mila euro a causa dell’inadempimento del contratto con la Omega Pharma-Lotto (l’odierna Lotto-Soudal)

LaPresse/Fabio Ferrari

LaPresse/Fabio Ferrari

Philippe Gilbert è nei guai. L’ex ciclista della Omega Pharma-Lotto (l’odierna Lotto-Soudal) dovrà restituire 300 mila euro alla squadra belga. Il motivo? L’inadempimento del contratto stipulato col team. Nel 2010 Gilbert aveva firmato un contratto con la Omega Pharma-Lotto per una stagione più un’altra. Ma, il belga ha deciso di rompere il contratto per accasarsi alla BMC, sua squadra fino al 31 dicembre 2016. Il ciclista è infine andato alla Quick-Step Floors per la stagione 2017.

LaPresse/Fabio Ferrari

LaPresse/Fabio Ferrari

Gilbert negli anni passati con la squadra belga, ha vinto il Giro delle Ardenne, l’Amstel Gold Race, la Freccia Vallone e la Liegi-Bastogne-Liegi, accumulando bonus in danaro. Ma questi bonus erano relativi anche per la stagione 2012, annata che il ciclista ha passato in BMC. Secondo quanto riportato da Nieuwsbladil giudice ha condannato Philippe Gilbert che dovrà restituire i 300 mila euro dei bonus accumulati come risarcimento danni.
Ma anche qui ci sta un grosso inghippo: infatti la somma non deve andare al manager Marck Coucke, ma alla Belgian Cycling Company, società venduta insieme alla Omega Pharma all’azienda statunitense Perrigo.

Philippe Gilbert può ovviamente fare appello a questa sentenza.