Sabato 10 Dicembre

Ciclismo – Peter Sagan shock: “non so per quanto correrò ancora”

Il neo ciclista della Bora Hansgrohe, due volte campione del mondo, Peter Sagan ha annunciato la possibile data del suo ritiro

LaPresse/Sipa Usa

LaPresse/Sipa Usa

Lo slovacco due volte campione del mondo 2015 e 2016 ha scioccato tutti. Il neo ciclista della Bora Hansgrohe, ha annunciato l’anno del suo possibile ritiro: tra il 2019 e 2022. Ma, questa è solo un’ipotesi. Il ciclista è amatissimo dagli appassionati del mondo a due ruote, è un personaggio stravagante, ma molto preciso nel suo lavoro e sempre cordiale con i suoi fan. La sua personalità spontanea e la sua voglia di essere protagonista piace al pubblico e questa sua caratteristica lo rende capace di esser al centro dell’attenzione in qualunque momento.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Peter Sagan sta cominciando il suo percorso di preparazione per la stagione 2017. Stagione che inizierà al Tour Under Down in Australia e poi proseguirà per le classiche di primavera. Un percorso preparato ai minimi dettagli, come sa fare solo lui, e la prospettiva di questo ritiro lascia l’amaro in bocca ai suoi fan. “Non so per quanto correrò ancora. Tre, quattro, cinque, sei anni, nessuno lo può sapere. Così è la vita. Un giorno le cose vanno bene, il giorno dopo vanno male. Un giorno vinci il Tour de France, quello successivo sei a casa”, ha dichiarato Sagan come riportato da Spaziociclismo.

sagan1Peter Sagan era presente a Westlake Village, in California, dove ha partecipato ad una Gran Fondo di beneficenza a favore dell’associazione Boys and Girls Clubs of America. Il rapporto con i suoi fan è sempre stato perfetto, e lui ne va orgoglioso di questo fatto: “se qualcuno mi disturba per un selfie, non è un problema. La cosa più bella è rendere felice qualcuno. Questo è un brutto mondo, no?”, ha dichiarato lo slovacco come riportato da Diretta Ciclismo.

Molti ciclisti dopo i 30 anni continuano a vincere e solo dopo aver passato la soglia dei 40 anni pensano al ritiro, ma a 33 anni non è possibile ritirarsi, soprattutto se si tratta di un ciclista della caratura di Peter Sagan.