Venerdi 9 Dicembre

Ciclismo mercato: futuro in Bahrain Merida per Pellizotti?

LaPresse/Fabio Ferrari

Franco Pellizotti potrebbe approdare alla Bahrain Merida, ma non è escluso un rinnovo con l’Androni Giocattoli

LaPresse/Fabio Ferrari

LaPresse/Fabio Ferrari

Franco Pellizotti è un ciclista che rischia il ritiro. Il ciclista stava per firmare con l’Astana, ma la trattativa con la squadra kazaka è stata interrotta e mai più ripresa. Il suo contratto con l’Androni Giocattoli scadrà il 31 dicembre e finora nessuna squadra ha tesserato il “Delfino di Bibione”. Ma, nelle ultime ore si vocifera un passaggio alla Bahrain Merida, squadra con licenza WolrdTour e soprattutto team che ha come capitano Vincenzo Nibali. La squadra araba ha solo un posto libero in squadra e Pellizotti potrebbe essere l’uomo giusto per i grandi giri.
“Al momento sono in stand-by. Sto aspettando e ancora non mi voglio esporre. In ballo c’è più di qualcosa, ma non posso esprimermi. Un po’ anche per scaramanzia. Ma, in teoria, l’anno prossimo dovrei ancora correre. Sono girate tante voci, ma non ho ancora deciso niente – ha dichiarato Franco Pellizotti come riportato da www.ciclismoweb.net. – Adesso mi sto allenando, mi sto preparando, però non me la sento di dire nulla. Ci sono già rimasto male una volta, per il discorso dell’Astana, pensando che tutto fosse fatto e, invece, non è stato così. Quindi preferisco aspettare e vedere”. 

LaPresse/Fabio Ferrari

LaPresse/Fabio Ferrari

Ma, per il “Delfino di Bibione” potrebbe anche esserci l’opzione di rinnovare con l’Androni Giocattoli, rimanendo in sella con la squadra per il sesto anno consecutivo: “con Gianni ci siamo sentiti. Mi ha detto ‘vedi cosa fare, qua le porte son sempre aperte’. Mi ha chiesto anche Pino Buda. Con Pino, Gianni e Mario – Androni, ndr – siamo sempre andati d’accordo. Siamo sempre stati in buonissimi rapporti. Poi ho ricevuto anche un’altra richiesta al di fuori del ciclismo pedalato e poteva essere una bella opportunità, che mi avrebbe permesso di trasmettere quello che ho imparato in questi anni”, ha concluso il ciclista.