Sabato 10 Dicembre

Ciclismo: dopo 40 anni torna il “Giro di Sicilia” tra borghi e siti Unesco

Foto LaPresse - Fabio Ferrari

Dopo 40 anni torna una grande corsa: il “Giro di Sicilia” tra borghi e siti Unesco grazie al progetto “Grand Tour of Sicily 2017″

LaPresse/ Fabio Ferrari

LaPresse/ Fabio Ferrari

Torna dopo quarant’anni e toccherà i siti Unesco e i borghi più belli d’Italia il “Giro di Sicilia”, la gara professionistica approvata dall’Uci (Unione Ciclistica Internazionale) che si è svolta nell’Isola per venti edizioni, dal 1907 al 1977. Il progetto “Grand Tour of Sicily 2017”, promosso e organizzato dall’assessorato regionale al Turismo, Sport e Spettacolo, è stato presentato stamattina a Palermo. La manifestazione e’ in programma l’anno prossimo e avra’ la durata di otto giorni in cui saranno previste tre categorie di gare: il “Grand Tour of Sicily Pro Race” (corsa per professionisti a sei tappe miste, categoria maschile e femminile di pari durata), il “Grand Tour of Sicily Tourist Race” (corsa per categorie semiprofessionistiche e/o amatoriali su un percorso modificato e più breve che toccherà i siti Unesco) e il “Grand Tour of Sicily Paracycle e Diabetes Race (corsa speciale della durata di un giorno suddivisa in due categorie di partecipanti: diversamente abili e persone affette da diabete mellito di tipo 1 e 2).

Abbiamo voluto riportare in Sicilia – ha detto l’assessore Anthony Barbagallo – una delle manifestazioni internazionali piu’ amate di ciclismo, con l’obiettivo di promuovere un viaggio culturale nella nostra isola, coniugando per la prima volta in assoluto, a livello mondiale, sport, cultura, turismo e storia. Stiamo lavorando per avviare una sinergia strategica con il Regno Unito, una joint venture con Sheffield, che e’ la capitale dello sport in Inghilterra“. (ITALPRESS)