Sabato 10 Dicembre

Cable Wake: l’azzurro Emanuele Pagnini trionfa i Mondiali di Morelos

Ph. Giovanni De Tollis

Ai campionati del Mondo Cable Wake, il paralimpico Emanuele Pagnini è salito sul gradino più alto del podio

L’atleta paralimpico Emanuele Pagnini (di Misano Adriatico) è salito sul gradino più alto del podio mondiale, conquistando la medaglia d’oro nella categoria seated a Morelos, Messico dove si stanno disputando i Campionati del Mondo della disciplina Cable Wake (si concluderanno sabato 12 novembre). Pagnini, già campione europeo 2016,  ha sbaragliato gli altri due finalisti, il francese Bastien Perret e il messicano Jorge Font, conquistando il titolo più ambito,  confermando così il proprio predominio nel panorama mondiale  nella categoria di appartenenza.

Dopo l’incidente del 1993 che lo ha obbligato sulla sedia  a rotelle, Meme si è dedicato allo sci alpino agonistico, partecipando alle Olimpiadi del 2006 e a due edizioni dei Campionati Mondiali. Pochi anni dopo Emanuele ha iniziato a praticare sci nautico e nel 2009 lo vediamo partecipare ai Campionati Mondiali, all’Eurotour Disabili e ai Campionati Italiani dove vince lo slalom nella sua categoria (MP3).

Nel 2011 è vicecampione del mondo in Salto e nel 2013 è di nuovo sul podio mondiale con la medaglia di bronzo al collo, sempre nella specialità salto. Dal 2015 la passione di Emanuele diventa il Cable Wake e nello stesso anno conquista la medaglia d’argento ai Campionati di Europa e Africa organizzati nel suo Club di Ravenna, lo Starwake Cable Park. Il 2016 è l’anno d’oro per Pagnini che, al massimo della forma fisica e psicologica si consacra  Campione europeo a Tel Aviv  (ISR) e Campione del mondo a Morelos (MEX).