Domenica 11 Dicembre

Bebe Vio non ha dubbi: “unire il mondo olimpico con quello paralimpico è possibile!”

LaPresse/Riccardo Repet

Bebe Vio vuole il mondo olimpico e paralimpico uniti: l’atleta italiana crede che sia possibile

Il lavoro che stiamo facendo per unire mondo olimpico e mondo paralimpico sta funzionando“. Questo il pensiero della campionessa paralimpica di scherma Bebe Vio, intervenuta questa mattina alla presentazione del calendario 2017 della Polizia di Stato a Roma.

LaPresse/Riccardo Repet

LaPresse/Riccardo Repet

L’unione dei due mondi deve partire dagli atleti stessi e dalle singole federazioni – ha sottolineato la giovane azzurra, due medaglie conquistate ai recenti Giochi Paralimpici di Rio – Solo così entrambi possono crescere: i paralimpici a livello di numeri, gli olimpici a livello umano. Dobbiamo andare avanti cosi’ finchè non si riuscirà ad avere un unico Comitato. Io sono fortunata perchè vengo dalla Federscherma che e’ un’unica famiglia, stiamo tutti assieme appassionatamente: ho sentito il cambiamento quando ho visto che gli atleti olimpici hanno iniziato ad apprezzare sempre più lo sport paralimpico e hanno iniziato a volerci assieme a loro“. (ITALPRESS).