Giovedi 8 Dicembre

Beach Volley, Lupo e Nicolai ammettono: “le emozioni di Rio 2016 sono ancora fresche”

LaPresse/Spada

Le sensazioni di Lupo e Nicolai a quattro mesi dalle Olimpiadi di Rio 2016 e da quel prezioso argento

Il Premio Sport e Civiltà, evento organizzato dalla sezione parmigiana dell’Unione Veterani dello Sport, è arrivata alla quarantesima edizione. Durante la premiazione, svoltasi al Teatro Regio di Parma questo pomeriggio, sono saliti sul palco a ritirare il proprio premio anche Daniele Lupo e Paolo Nicolai, che la scorsa estate alle Olimpiadi di Rio hanno vinto la medaglia d’argento nel beach volley.

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Le emozioni sono ancora fresche – ha detto Nicolai – quella finale era la partita che sogni fin da bambino: giocare a Copacabana contro il Brasile… Poi il sogno continuava con una vittoria, ma siamo molto soddisfatti anche per l’argento“.

La coppia l’abbiamo formata nel 2011 – ha raccontato Lupo – Io ero quello piccolino della coppia, ero alle prime armi mentre Paolo era gia’ esperto. Ci siamo allenati negli Stati Uniti ed è stato il nostro allenatore a creare questa coppia“. “L’alchimia in campo si crea avendo un obbiettivo comune – ha continuato Nicolai – quello di arrivare ad una medaglia ed avere tanto rispetto per il compagno. Noi abbiamo la fortuna di essere anche amici, e questo ci aiuta fuori dal campo“.

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Siamo a tutti gli effetti una coppia“, ha scherzato invece Lupo, che ha anche ricordato quel tumore diagnosticatogli nel 2015: “Avevo un’infiammazione al ginocchio, sono rimasto un mese e mezzo fermo, e poi per l’operazione legata al tumore sono rimasto fermo altri due mesi. Ma siamo riusciti comunque ad arrivare alle Olimpiadi. Ho anche fatto da portabandiera nella cerimonia di chiusura, pioveva a dirotto e ho pure preso la febbre, ma non importa, e’ stata una grandissima emozione“. (ITALPRESS).