Sabato 10 Dicembre

Basket – Olimpia Milano, coach Repesa ne fa fuori 3: Gentile, Raduljika e Kalnietis rischiano il posto

LaPresse

Potrebbe essere rivoluzione in casa Olimpia Milano: coach Repesa medita sul futuro di Gentile, Raduljika e Kalnietis

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Le urla di coach Repesa risuonano ancora nella mente dei giocatori, lo sfogo dell’allenatore bosniaco contro i ragazzi dell’Olimpia Milano è ancora fresco. L’Olimpia è ancora prima e imbattuta in Serie A, ma la vittoria contro Torino ha evidenziato diversi problemi in difesa soprattutto sul piano della concentrazione, oltre al poco spirito di sacrificio di molte ‘prime donne’ che giocano quasi come se qualcuno li costringesse contro la loro volontà.

LaPresse/Belen Sivori

LaPresse/Belen Sivori

Giovedì sera verrà effettuato un discreto turnover contro l’Efes in Eurolega e si saprà se lo sfogo di Repesa è stato dettato dal momento di rabbia post match oppure se lo spogliatoio di Milano si sta davvero spaccando. Repesa aveva minacciato sospensioni e punizioni a diversi giocatori e l’edizione odierna de ‘La Gazzetta dello Sport’ ha fatto 3 nomi che potrebbero finire sul banco degli imputati: Gentile, Raduljica e Kalnietis.

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Gentile, da sempre capro espiatorio per eccellenza, non sembra aver ricucito i rapporti con l’abiente dell’EA7 dopo le voci di un possibile addio estivo, il ripensamento e il declassamento dallo status di capitano da parte del presidente Proli; su Raduljica pesano invece le aspettati non soddisfatte: il serbo doveva essere l’uomo della svolta in Eurolega, ma per ora i suoi 2.8 rimbalzi di media, uniti a delle prestazioni difensive imbarazzanti fanno gridare al clamoroso flop; Kalnietis infine è stato accusato di avere ‘scarsi attributi’ e di fermarsi al minimo acciacco.

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Giovedì sera, data per certa l’esclusione di Macvan per infortunio, coach repesa dovrà fare delle scelte: una possibile esclusione di uno dei 3 sopracitati potrebbe essere un segnale importante per il futuro dell’Olimpia Milano e degli stessi giocatori. E da giovedì in poi il ‘turnover’ potrebbe diventare permanente