Martedi 6 Dicembre

Addio a Tina Anselmi: se ne va la prima donna ministro

LaPresse/MARCO MERLINI

Lutto nel mondo della politica: l’Italia piange Tina Anselmi, prima donna ad essere nominata ministro

E’ morta nella notte, dopo una lunga malattia, all’età di 89 anni Tina Anselmi. Nata a Castelfranco Veneto il 25 marzo 1927, all’età di 17 anni decide di prendere parte attivamente alla Resistenza. Con il nome di battaglia di “Gabriella” diventa staffetta della brigata Cesare Battisti al comando di Gino Sartor, quindi passa al Comando regionale veneto del Corpo volontari della libertà.

LaPresse Torino/Archivio storico

LaPresse Torino/Archivio storico

Frattanto, nel dicembre dello stesso 1944, s’iscrive alla Democrazia Cristiana e partecipa attivamente alla vita del partito. Il 29 luglio 1976 è nominata ministro del Lavoro e della previdenza sociale nel governo Andreotti III: un fatto storico, perchè diventa la prima donna ministro in Italia. Dopo quest’esperienza è anche ministro della Sanità nei governi Andreotti IV e V. E’ fra i principali autori della riforma che introdusse il Servizio Sanitario Nazionale. Nel 1981, nel corso della VIII legislatura, e’ nominata presidente della Commissione d’inchiesta sulla loggia massonica P2, che termina i lavori nel 1985. (ITALPRESS).