Lunedi 5 Dicembre

Abbiati, veleno sugli ex compagni: “liti e poco professionismo: ecco cosa succedeva al Milan”

LaPresse/Massimo Paolone

Clamorose dichiarazioni di Abbiati, l’ex portiere del Milan svela cosa non ha funzionato lo scorso anno: parole decisamente forti!

LaPresse/Massimo Paolone

LaPresse/Massimo Paolone

Milan, le verità di Abbiati – Questa volta Christian Abbiati il derby lo vivrà da tifoso. Per tanti anni protagonista con la maglia del suo club di sempre, l’ex portiere del Milan, in un’intervista esclusiva rilasciata a 7 Gold (la cui versione integrale verrà trasmessa domani sera), torna sull’ultima stagione con la maglia del “Diavolo”, non una stagione esaltante. Per Abbiati quel che conta è capire cosa vuol dire indossare la maglia del Milan “perchè non è tanto il nome che porti dietro quanto lo stemma che porti sul petto. Se l’anno scorso è mancato il fatto che ci fosse chi non lo capiva? Più che non capirlo era poco professionista, per cui la società ha fatto molto bene a vendere certi personaggi che non facevano il bene del Milan”, le dichiarazioni di Abbiati in un’anticipazione dell’intervista di 7 Gold.

LaPresse/Mauro Locatelli

LaPresse/Mauro Locatelli

Milan, le verità di Abbiati – “Per quanto mi riguarda – prosegue Abbiati – anche se non giocavo ero sempre a disposizione allenandomi al cento per cento perchè poi capita di essere chiamato in causa. Invece l’anno scorso chi non giocava non si allenava bene o litigava, e questo non va bene per un gruppo. C’erano elementi come ne ho visti pochi in tutti gli anni di Milan, a me tornava alla mente un altro tipo di Milan e mi passava la voglia anche di andare al campo a fare allenamento”. (ITALPRESS).