Sabato 3 Dicembre

Vela: domani il gran finale del Campionato italiano Classi Olimpiche 2016

Fabio Taccola/AGnetwork/FIV

Programma a rilento oggi a Formia nella terza giornata del Campionato Italiano Classi Olimpiche, con vento debole e instabile, e regate solo per Nacra 17, 49er, 49er FX, Laser Standard, Laser Radial e 2.4 mR

Poco vento e tanta attesa oggi a Formia nella terza giornata di regate del Campionato Italiano Classi Olimpiche 2016, evento organizzato dalla Federazione Italiana Vela e dal Circolo Nautico Caposele (www.cncaposele.it) con il supporto della IV Zona FIV, valido per l’assegnazione dei titoli Italiani nelle classi 470 M ed F, Laser Standard e Radial, Nacra 17, 49er, 49er FX, RS:X M ed F, Finn, e nella Paralimpica 2.4 mR.

Fabio Taccola/AGnetwork/FIV

Fabio Taccola/AGnetwork/FIV

Una giornata lunga ed estenuante per i quasi 200 equipaggi in regata da giovedì nel golfo di Gaeta, che per metà delle classi si è conclusa con un nulla di fatto: dalle tavole a vela RS:X, che hanno atteso a terra l’annullamento di tutte le regate del giorno, ai doppi 470 e il singolo Finn, che una regata hanno provato a farla, dopo una lunga attesa in acqua, poi annullata per un ulteriore calo del vento.
È andata meglio ai catamarani per equipaggi misti Nacra 17, ai singoli Laser Standard e Laser Radial, ai doppi acrobatici 49er e 49er FX – rientrati a terra con una prova ciascuno – ma soprattutto alla flotta del singolo paralimpico 2.4 mR che di prove è riuscita a disputarne due, regate che tra l’altro, alla vigilia dell’ultima giornata in programma domani, hanno dato un notevole scossone alla classifica, con Nicola Redavid nuovo leader con un punto di vantaggio su Mario Gambarini e Stefano Maurizio.

Fabio Taccola/AGnetwork/FIV

Fabio Taccola/AGnetwork/FIV

Tra i Nacra 17, vittoria importante per Francesco Porro e Laura Marimon Giovannetti, la terza in cinque prove, che così in classifica allungano sugli Olimpionici di Rio Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri, secondi a due punti di distacco, mentre tra i 49er FX successo per Francesca Volpi e Giulia Genesio, che si portano a due punti da Mattia Ottavia Raggio e Paola Bergamaschi, e tra i 49er affermazione per gli sloveni Peter Janezic e Anze Podlogar, con Giorgio e Francesco Pantzartzis secondi e Luca Dubbini e Giacomo Cavalli, oggi sesti, sempre leader della classifica generale.
Una regata in archivio anche per le due flotte Laser, la quarta della serie, con grande battaglia ai vertici delle graduatorie dopo l’entrata dello scarto: nello Standard, l’Olimpionico di Rio Francesco Marrai, terzo nella prova vinta da Nicolò Villa, guadagna due punti su Giovanni Coccoluto (oggi sesto); nel Radial, acuto di un’altra atleta del Team Italia a Rio, Silvia Zennaro, che vince la regata e si porta a un solo punto dal duo di testa formato da Valentina Balbi (oggi terza) e Carolina Albano (quarta).
Il CICO 2016 si concluderà domani, con le ultime prove della serie e la premiazione, in programma presso l’Anfiteatro dell’Area archeologica di Caposele, in cui verranno assegnati i titoli Italiani delle Classi Olimpiche e della Paralimpica 2.4 mR.
L’organizzazione del Campionato Italiano Classi Olimpiche è curata, su indicazione della Federazione Italiana Vela, dal Circolo Nautico Caposele in collaborazione con Yacht Club Gaeta, Centro Velico Vindicio, Circolo Remiero e Velico Terracina, Lega Navale Italiana sez. di Scauri e Circolo Nautico Vela Viva. Fondamentale anche la collaborazione di numerosi volontari e degli studenti dell’Università di Cassino Facoltà di Scienze Motorie, dell’Istituto Nautico di Gaeta Caboto, dell’istituto Superiore Stefanelli di Mondragone e dell’Istituto Commerciale Filangieri di Formia.
Sponsor e partner dell’evento sono Banca Popolare del Cassinate, il Comune di Formia, la Regione Lazio, Confcommercio, Istituti Scolastici del Golfo, Capitaneria di Porto, Fiamme Gialle e Polizia locale.

A seguire tutti i risultati, classe per classe (classifiche complete su www.cncaposele.it/it/cico2016)

Tavola a vela RS:X M (dopo cinque prove) 1.Daniele Benedetti (Fiamme Gialle, 4); 2.Mattia Camboni (Fiamme Azzurre, 9); 3.Matteo Evangelisti (LNI Civitavecchia, 13).
Tavola a vela RS:X F (dopo cinque prove) 1.Marta Maggetti (Fiamme Gialle, 38); 2.Veronica Fanciulli (CS Aeronautica Militare, 39); 3.Giorgia Speciale (SEF Stamura, 41).
470 M (dopo quattro prove) 1.Sivitz Kosuta-Farneti (YC Cupa, 4); 2.Capurro-Puppo (YC Italiano, 7); 3.Ferrari-Calabrò (LNI Ostia, 8).
470 F (dopo quattro prove) 1.Di Salle-Dubbini (YC Italiano-CV Toscolano Maderno, 8); 2.Marchesini-Fedel (SV Barcola Grignano-Sirena CN Triestino, 19); 3.Berta-Carraro (CC Aniene-CS Aeronautica Militare, 20).
Finn (dopo quattro prove) 1.Giorgio Poggi (Fiamme Gialle, 4); 2.Alessio Spadoni (CC Aniene, 6); 3.Simone Ferrarese (CV Bari, 9).
Laser Standard (dopo quattro prove) 1.Francesco Marrai (Fiamme Gialle, 6); 2.Giovanni Coccoluto (Fiamme Gialle, 8); 3.Marco Gallo (Fiamme Gialle, 14).
Laser Radial (dopo quattro prove) 1.Valentina Balbi (YC Italiano, 8); 2.Carolina Albano (CV Muggia, 8); 3.Silvia Zennaro (Fiamme Gialle, 9).
Nacra 17 (dopo cinque prove) 1.Porro-Giovannetti Marimon (CC Aniene, 6); 2.Bissaro-Sicouri (Fiamme Azzurre, 8); 3.Tita-Banti (Fiamme Gialle-CC Aniene, 10).
49er (dopo sei prove) 1.Dubbini-Cavalli (GS Marina Militare-CV Gargnano, 9); 2.Crivelli Visconti-Togni (CRV Italia-GS Marina Militare, 10); 3.Janezic-Podlogar (SLO, 18); 4.Pilati-Rubagotti (FV Malcesine, 18).
49er FX (dopo sei prove) 1.Raggio-Bergamaschi (CV La Spezia-SC Garda Salò, 7); 2.Volpi-Genesio (CN Loano, 9); 3.Gallinaro-Comini (FV Riva, 15); 4.Gambarin-Gambarin (CV Arco, 15).
Singolo Paralimpico 2.4 mR (dopo sette prove) 1.Nicola Redavid (LNI Milano, 17); 2.Mario Gambarini (LNI Mandello del Lario, 18); 3.Stefano Maurizio (Compagnia della Vela, 18).