Martedi 6 Dicembre

Tennis, Kyrgios accetta le condizioni dell’Atp: cura dallo psicologo e rientro in campo anticipato

LaPresse/XinHua

Tramite una nota pubblicata dalla Federtennis australiana, Nick Kyrgios ha reso noto che vedrà uno psicologo sportivo per tornare in campo il 7 novembre

Nick Kyrgios vedrà uno psicologo sportivo e potrà tornare in campo dal 7 novembre. Contrariamente a quanto lasciato intendere dal diretto interessato (“mi dispiace che il mio anno si chiuda così e che non avrò la possibilità di inseguire un posto alle Atp Finals, era importante per me. Capisco e rispetto la decisione dell’Atp e userò questo tempo per migliorare, dentro e fuori dal campo. Mi dispiace davvero, non vedo l’ora di tornare a giocare nel 2017“), la Federtennis australiana annuncia in una nota che il giovane tennista si adeguerà alle condizioni imposte dall’Atp perchè la squalifica passi da 8 a 3 settimane.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

La salute e il benessere di Nick sono una priorità e l’Atp ha offerto una riduzione di squalifica a patto che cerchi un supporto professionale adeguato, cosa a cui ha dato il suo assenso – si legge in una nota – Nick comprende la gravità delle sue azioni, ha dimostrato pentimento ed espresso la voglia di migliorare. Il giovane tennista australiano, multato la scorsa settimana per 16.500 dollari per il pessimo atteggiamento tenuto al Masters di Shanghai, dove ha perso malamente al secondo turno per mano di Mischa Zverev, era stato sospeso dall’Atp fino al 15 gennaio 2017. L’Associazione gli aveva però concesso una scappatoia, offrendogli una riduzione della ‘pena’ a tre settimane, con ritorno in campo dal 7 novembre, a patto che decidesse di rivolgersi a uno psicologo sportivo.