Sabato 3 Dicembre

Tennis, Dimitrov e la fiducia ritrovata: “ho aggiustato tante cose nella mia testa, voglio tornare al top”

LaPresse/XinHua

Dimitrov sembra aver ritrovato la fiducia giusta per tornare in top 10: duro allenamento, consapevolezza dei propri mezzi e concentrazione mentale

Xinhua

Xinhua

Grigor Dimitrov è la sorpresa del torneo di Pechino. Nel match dei quarti di finale contro Nadal, vinto 6-2 / 6-4, tennista bulgaro ha fatto intravedere sprazzi di un talento che sembrava ormai perduto a causa della sfiducia e della poca costanza. Lo stesso Dimitrov ha ammesso di essere cambiato mentalmente, di aver ritrovato la fiducia e l’ambizione per diventare un top 10: “se voglio essere in alto, al top, e quindi non solo entrare in top 10 ma puntare a qualcosa di ancor più importante e magari diventare numero uno al mondo, devo giocare contro giocatori coem Rafa più o meno ogni settimana e batterli costantemente“, ha spiegato il bulgaro nel post match.

Xinhua

Xinhua

Dimitrov ha poi commentato quella che, a suo dire, è stata la sua metamorfosi a livello psicologico. “Non ero contento con me stesso, per come mi allenavo e per come giocavo – ha ammesso Dimitrov – C’erano tante cose nella mia testa che volevo cambiare, e ad un certo punto mi sono reso conto che servivano solo alcuni piccoli step. È dura per un giocatore essere stato in top 10 e dover risalire la china nuovamente. Consapevole di cosa ero capace, sono dovuto tornare alla base. Ho imparato tanto nell’ultimo anno e mezzo, tante cose mi hanno fatto capire che il tennis è solo uno sport che amo. C’era un’insieme di emozioni nella mia testa, ‘cosa farei se non giocassi a tennis’ e ‘cosa accadrebbe se mi allenassi di più‘. Tanti punti interrogativi che sono sicuro ogni persona attraversa in un periodo della propria vita. Poi tiri una linea e dici, ok, andiamo, questo è ciò che voglio ed è questo che seguirò. Ho creato le mie regole, il mio mondo, le mie persone, i miei amici. Sono grato per il fatto che tutto sia andato nella giusta direzione“.