Mercoledi 7 Dicembre

Sprofondo rosanero, incubo Palermo al Barbera: il Torino cala il poker

LaPresse/Anastasi Davide

Il Palermo si illude dopo pochi minuti, poi sprofonda: super Ljajic trascina il Torino al Barbera, netto successo dei granata

LaPresse/Anastasi Davide

LaPresse/Anastasi Davide

Palermo-Torino, il racconto – La millesima partita in serie A del Palermo non sara’ da ricordare per i suoi tifosi. Il Torino stravince al “Barbera” e porta a casa un 4-1 piu’ che meritato. Resta a zero la casella dei punti fatti in casa per i rosanero, fin qui sconfitti quattro volte su quattro. La squadra di Mihajlovic doveva migliorare in trasferta, operazione perfettamente riuscita e primi tre punti fuori dalle mura amiche. Terzo successo consecutivo, un acuto che suona d’Europa. Il Palermo illude, passa in vantaggio alla prima occasione ma poi viene travolto dagli avversari che mostrano tutta la propria forza. Il protagonista non è Belotti, come magari ci si attendeva, ma il rientrante Ljajic, autore di una doppietta. De Zerbi non cambia modulo, confermando il 3-4-2-1 ma continua a roteare i suoi uomini della rosa per dar spazio a tutti. In difesa spazio quindi per la prima volta a capitan Vitiello e Andelkovic con Gonzalez a completare il reparto; assente per squalifica l’ex Alessandro Gazzi e in mezzo al campo la scelta cade su Bruno Henrique e Chochev; in attacco con Diamanti c’e’ il recuperato Bentivegna a supporto di Nestorovski. Mihajlovic conferma l’annunciato 4-3-3: recuperato il portiere Hart, mentre sono rimasti a casa De Silvestri, a causa di una tendinopatia al ginocchio e l’influenzato Vives.

LaPresse/Anastasi Davide

LaPresse/Anastasi Davide

Palermo-Torino, il racconto – Nel tridente offensivo torna Ljajic dal primo minuto con Falque e Belotti. Dopo pochi secondi il primo brivido con Bruno Henrique che perde palla in area, Iago Falque conclude con il destro che viene deviato in angolo. Ottima la partenza dei granata che al 4′ sfiorano il gol: Belotti serve in verticale Benassi, che entra in area e calcia a botta sicura, ottima la risposta di Posavec che si salva con un grande intervento. Reagisce il Palermo che al 5′ passa in vantaggio: Diamanti mette in mezzo da destra per Chochev che con un perfetto colpo di testa infila Hart. Problemi per Benivegna che al 15′ a causa di problemi muscolari deve lasciare il posto a Hiljemark. Al 24′ gol annullato al Torino: Zappacosta mette in mezzo per Iago Falque che infila Posavec; giusta la decisione di Fabbri. Il pareggio arriva al 25′: Falque smarca al limite dell’area Ljajic che controlla il pallone e indisturbato con un gran destro infila il pallone l’incrocio alla destra di Posavec. Si spengono alcuni riflettori, alcune parti del campo si oscurano ma dopo pochi minuti tornerà tutto alla normalità. Al 33′ Palermo pericoloso con una bell azione di prima: Chochev serve Aleesami che entra in area di rigore e calcia addosso ad Hart.

LaPresse/Anastasi Davide

LaPresse/Anastasi Davide

Palermo-Torino, il racconto – Al 40′ il Torino passa in vantaggio: Benassi mette in mezzo per Ljajic, che controlla e con una perfetta conclusione a giro infila Posavec sul palo piu’ lontano. Al 46′ tris del Toro: Baselli trova Benassi che entra in area di rigore e supera di destro Posavec. Ad inizio ripresa dentro Quaison per Hiljemark. Il Torino continua a fare la partita e al 5′ confeziona il poker: ancora Ljajic protagonista che mette in mezzo, sul secondo palo per Baselli che al volo infila Posavec. Al 17′ occasione per il Palermo con Chochev che mette in mezzo il pallone per Nestorovski, che calcia col sinistro ad incrociare e non trova lo specchio della porta per soffio. Al 21′ Mihajlovic inserisce Obi per Baselli. Al 29′ sfortunato il Palermo con Chochev che sfiora la doppietta con un colpo di testa che si stampa sulla traversa. Al 42′ si spengono diversi riflettori dello stadio, Fabbri sospende per un paio di minuti il match ma poi si rende conto che e’ il caso di far finire la partita; i tifosi sugli salti danno il loro contributo con la luce dei telefonini. (ITALPRESS).