Domenica 11 Dicembre

Mihajlovic, il Torino e il senso della vita

LaPresse/Spada

Il Torino vola in classifica, Mihajlovic è l’anima della squadra granata: il serbo capace di dare un senso alla vita oltre al pallone

LaPresse/ Fabio Ferrari

LaPresse/ Fabio Ferrari

Il Torino di Mihajovic – Sinisa sembra avere imbroccato l’anno buono e la società giusta. A quarantasette anni, dieci dei quali passati sulle panche di calcio, Sinisa sembra davvero essere di fronte alla grande occasione di dimostrare, una volta per tutti, quanto vale come allenatore di calcio. Il Torino lo ha scelto, il Torino lo segue, il Torino è lassù, alto in classifica, e solido come mentalità di squadra. Sono passati i tempi del Bologna, i tempi del Catania, i tempi della Fiorentina, i tempi della Sampdoria, i tempi del Milan.

LaPresse/ Fabio Ferrari

LaPresse/ Fabio Ferrari

Il Torino di Mihajovic – Oggi Mihailovic siede sul Toro scalpitante che si è guadagnato rispetto e risultati lottando sul campo, contro ogni avversario, incornandone i più. Potrebbe quindi essere davvero arrivato l’anno della “maturità” per il Sinisa “duro e puro”, che con le sue dichiarazioni riporta sempre tutti gli addetti del mondo del calcio sulla terra con i piedi ben saldi sulla felice realtà che significa, sotto tutti gli aspetti, lavorare con il calcio. Onestamente, glielo auguriamo. Ci piacciono gli allenatori capaci di dare un senso alla vita oltre il pallone. E Sinisa è senza dubbio uno di questi.