Lunedi 5 Dicembre

Scherma-Coppa del Mondo fioretto: tre azzurri sul podio al Cairo

LaPresse/Daniele Badolato

Alessio Foconi, Andrea Cassarà e Lorenzo Nista conquistano il podio nella prima tappa della Coppa del Mondo di fioretto maschile

L’Italia piazza tre atleti sul podio finale della tappa del circuito di Coppa del Mondo di fioretto maschile svoltasi a Il Cairo. A vincere e’ lo statunitense Race Imboden, ma alle sue spalle il tris azzurro: Alessio Foconi sul secondo gradino del podio ed Andrea Cassara’ e Lorenzo Nista sul terzo. E’ questa la fotografia conclusiva della tappa d’esordio stagionale, al termine della fase finale svoltasi nello scenario del centro storico della capitale egiziana. La finale ha visto lo statunitense Race Imboden superare per 15-7 Alessio Foconi.

LaPresse/REUTERS

LaPresse/REUTERS

Per l’atleta umbro, gia’ medaglia d’oro ai Giochi Europei Baku2015, si tratta dell’ennesima soddisfazione in carriera, ottenuta al termine di una gara iniziata sin dalla fase di qualificazione. Dopo aver ottenuto l’accesso al main draw, Foconi ha superato nel turno dei 64 il giapponese Matsuyama per 15-10, quindi per 15-7 l’ucraino Yunes, prima di avere ragione dell’egiziano padrone di casa, Alaaeldin Abouelkassem per 15-8 e, ai quarti, del tedesco Peter Joppich per 15-9. In semifinale si e’ ritrovato dinanzi all’altro azzurro, Lorenzo Nista, in un derby conclusosi in favore dell’atleta di Terni, col punteggio di 15-9. Lorenzo Nista, dal canto suo, era approdato in semifinale grazie al successo ai quarti di finale contro lo statunitense Chamley-Watson per 15-8, dando continuita’ cosi’ ai successi giunti contro l'ucraino Hertsyk per 15-5, contro il giapponese Shikin per 15-12 e nel derby azzurro del turno dei 16, contro Giorgio Avola, col punteggio di 15-12.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Sul terzo gradino del podio sale anche Andrea Cassara’, alla sua prima gara dopo il matrimonio giunto nell’immediato periodo post-olimpico. Il pluri-titolato atleta bresciano aveva iniziato la sua giornata superando il giapponese Riki Oishi per 15-6 e, in rapida successione, l’ungherese Daniel Dosa per 15-6 ed il polacco Andrzej Rzadkowski per 15-11.Ai quarti era poi giunta la sfida contro il campione olimpico di Rio2016, Daniele Garozzo. La sfida si e’ disputata su livelli tecnici altissimi ed ha visto la vittoria di Andrea Cassara’ col punteggio di 15-14.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

L’olimpionico azzurro conclude quindi al quinto posto la sua prima uscita internazionale con al collo il titolo olimpico. Nel suo percorso di gara, Garozzo aveva dapprima superato per 15-2 l’ungherese Tamas Meszaros, poi il bielorusso Uladzislau Lahunou per 15-8 e quindi, nel turno dei 16, il francese Vincent Simon per 15-10. A fermarsi agli ottavi di finale, oltre a Giorgio Avola sconfitto nel derby da Lorenzo Nista, e’ stato anche Francesco Trani, eliminato dal ceco Alexander Choupenitch per 15-8. E’ stato invece eliminato nel turno dei 32 Damiano Rosatelli, superato col punteggio di 15-13 dal pluri-titolato tedesco Peter Joppich.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Stop nel primo turno di giornata invece per Edoardo Luperi, fermato per 15-13 dal sud coreano Kim Hyogon, per Alessandro Paroli, eliminato per 15-11 dal francese Simon, per Saverio Schiavone, sconfitto 13-12 dallo statunitense iridato nel 2013, Miles Chamley-Watson e per Tommaso Lari, superato 15-7 dal sudcoreano Kwak. Ieri, nella prima giornata di gara, ad uscire di scena era stato il piu’ giovane della delegazione azzurra, Francesco Ingargiola, dopo la sconfitta subi’ta nel match contro il polacco Janda, col punteggio di 15-14. Domani va in scena la prima prova a squadre della nuova stagione. L’Italia, col quartetto formato da Daniele Garozzo, Giorgio Avola, Edoardo Luperi e Lorenzo Nista, sara’ testa di serie numero 3 del tabellone ed esordira’ ai quarti di finale contro la vincente della sfida tra Bielorussia e Corea del Sud. (ITALPRESS).