Lunedi 5 Dicembre

Russia-Ucraina, è scontro anche nel tennis: Svitolina minacciata di morte al WTA di Mosca

LaPresse/Xinhua

Lo scontro politico fra Russia e Ucraina ha effetti negativi anche sul tennis: la tennista Elina Svitolina è stata minacciata di morte perchè ucraina al WTA di Mosca

LaPresse/Xinhua

LaPresse/Xinhua

Conferenza stampa dura e con un’amarezza evidente, quella che Elina Svitolina ha rilasciato al termine del WTA di Mosca. La tennista si è detta quasi sollevata dall’aver perso contro Svetlana Kuznetsova, in modo tale da lasciare il torneo. Il motivo? Le continue minacce che le sono arrivate da quando ha mesos piede a Mosca, per il semplice fatto di essere ucraina. Le ragioni sono da ricercarsi nella politica, in particolare nello scontro fra Russia e Ucraina per il ‘caso Crimea’. “È stato un torneo duro e non penso che torneròha detto la Svitolina – Non ho mai avuto così tanta pressione addosso. Ho ricevuto molti messaggi anche prima del match. Erano minacce che non possono essere cancellate dalla mente. Tutti riceviamo brutti messaggi ma questo è stato diverso. Hanno cominciato dall’inizio del torneo dicendo anche in quale hotel ero. Ovviamente ciò è collegato alla politica, ma io non c’entro niente. Sono una tennista che cerca di vincere partite“.