Giovedi 8 Dicembre

Rugby: esordio casalingo amaro per le Zebre in EPCR Champions Cup

Connacht passa a Parma nell’esordio casalingo delle Zebre Rugby in EPCR Champions Cup

Le Zebre Rugby hanno fatto il loro esordio casalingo nella più prestigiosa coppa europea per club EPCR Champions Cup nel secondo turno della Pool 2 contro gli irlandesi del Connacht affrontati solo un mese fa nella gara sospesa all’intervallo per il maltempo abbattutosi sullo Stadio Lanfranchi. I bianconeri non sono riusciti a cogliere la loro prima vittoria nella competizione sconfitti dagli ospiti che, grazie ai cinque punti di oggied al pareggio tra Tolosa e Wasps si portano in testa al girone dopo i primi due turni. Le Zebre hanno pagato la grande pressione degli irlandesi nell’avvio di gara che ha portato i campioni in carica del Guinness Pro12 avanti di due mete nei primi 13 minuti. I bianconeri non sono riusciti a risalire nella ripresa anche grazie all’indisciplina che è costata un cartellino rosso a Fabiani e 40 minuti d’inferiorità numerica nella ripresa che ha visto l’unica meta del XV del Nord-Ovest segnata da D’Apice all’ora di gioco.

Le parole del capitano delle Zebre Rugby George Biagi al termine del match: “oggi abbiamo cominciato molto male creandoci problemi da soli, è già difficile tornare in gara in una partita di altissimo livello come la Champions Cup, figuriamoci così. Ci siamo messi in difficoltà da soli, questo è il livello di questa competizione: quando fai errori li paghi caramente. Non siamo stati competitivi: la nostra performance non è stata buona. Il secondo tempo, dopo il cartellino rosso, è stato davvero difficile contro un Connacht pieno di qualità, dimostrate anche oggi in campo dagli irlandesi. Dopo due pesanti sconfitte dovremo confrontarci in settimana per ritrovare le buone cose già mostrate in stagione nel Guinness Pro12. Il Connacht è stato lo stesso di un mese fa, siamo stati noi a dare loro le occasioni per punirci”.