Domenica 11 Dicembre

Romulo shock: “ecco perché alla Juventus piangevo ogni giorno”

LaPresse/Spada

L’ex centrocampista della Juventus Romulo racconta i suoi momenti difficili in bianconero e poi rilancia: “Italia? Niente è impossibile”

romuloRomulo-Juventus, ecco la verità – Una rinascita che affonda le radici nel passato. L’occasione Juventus, la Nazionale, adesso nuovamente i sorrisi al Verona. Romulo si racconta alla Gazzetta dello Sport iniziando proprio dal periodo trascorso in bianconero: “cominciavo un allenamento e provavo un dolore continuo agli adduttori. In quel modo non potevo andare avanti. Mi fermo, riprendo. Debutto in Champions League con il Malmö. Mi fermo di nuovo. Ero a pezzi. Tornavo a casa e piangevo ogni giorno. Massimiliano Allegri aveva fiducia in me, diceva che non mi mancava nulla per essere un titolare. Ma al primo scatto mi bloccavo“.

LaPresse/Francesca Soli

LaPresse/Francesca Soli

Romulo-Juventus, ecco la verità – Infortuni continui che hanno portato via la maglia della Nazionale, per Romulo un rimpianto ma anche un traguardo da tagliare nuovamente: “ritrovare la maglia dell’Italia, è questo il mio sogno. Ero stato convocato da Prandelli per il Mondiale in Brasile. I guai fisici mi hanno costretto a rinunciare. Con il Verona voglio conquistare di nuovo la Nazionale. Impossibile tornarci dalla B? Ho imparato che se ci credi puoi fare tutto“.