Martedi 6 Dicembre

Ranieri, il triste risveglio del Leicester: “favola conclusa, ma lavoro al piano B”

LaPresse/Reuters

Ranieri parla del momento del Leicester e non nasconde le difficoltà: “sto già lavorando al piano B”

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Ranieri, risveglio Leicester – “L’anno dopo è come me l’aspettavo, con delle difficoltà perché è successo qualcosa di incredibile. Ora dobbiamo avere i piedi per terra: è come se l’anno scorso fossimo saliti ai tremila metri con la funivia e quest’anno siamo partita dal campo base“. Il tecnico del Leicester City, Claudio Ranieri, racconta ai microfoni di ‘Radio Anch’io lo Sport’ su Radiouno l’avvio della nuova stagione dei campioni di Premier League, reduci dal pareggio a reti inviolate con il Southampton in campionato e da due vittorie su due incontri in Champions League.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Ranieri, risveglio LeicesterL’appagamento esiste – spiega il 64enne allenatore romano – Quando raggiungi un risultato che va oltre ogni aspettativa, giocoforza qualcosa dentro cambia. Ora è come se si dovesse sempre dimostrare di essere campioni, l’anno scorso invece andavamo in campo per non prendere gol, sudando le sette camicie. Oggi pensiamo di dover giocare alla pari con Liverpool, Manchester, in un campionato dove non ti porti mai a casa niente, e questo non è normale. Sto cercando di riportarli a discorso normali… Stiamo cercando il piano B: siamo nella media, mi aspettavo una partenza difficile ed ero curioso della Champions League. Sta andando bene“. Leicester e Ranieri il legame e’ ormai strettissimo: “c‘e’ una osmosi continua, io sono stato bravo a capire la realtà senza stravolgere il pensiero dei giocatori, poi da italiano ho inserito alcuni concetti o fissazioni, e c’è ancora questo continuo scambio tra me e la cultura dei giocatori che ci fa fare bene”. (ITALPRESS).