Sabato 3 Dicembre

Pubblicità autogol, l’Atalanta ‘retrocessa’ in B dal… proprio sponsor

Il nuovo sponsor dell’Atalanta sembra un autogol in piena regola, due B stampate sulla maglia che portano a pensare ad una… retrocessione

Quando il creativo di un’agenzia non ha mai giocato a calcio, non è mai stato allo stadio, e probabilmente non ha mai tifato per una squadra, il risultato può essere davvero sconcertante. Stiamo parlando della pubblicità apparsa oggi e che vede in primo piano la società calcistica Atalanta.

LaPresse/Fabio Urbini

LaPresse/Fabio Urbini

Nella pubblicità di cui sopra, appena sotto il marchio-logo dell’Atalanta, compaiono a caratteri cubitali due B intervallate dal numero 2. Ora, è vero che dobbiamo tutti parlare inglese, che la politica del BeToBe magari la conoscono tutti (?), ma avere la sfrontatezza di pensare che i tifosi bergamaschi stamattina, guardando questa pagina, non si tocchino scaramanticamente i gioielli di famiglia e inviino parole non gentilissime a chi ha avuto l’idea di quell’accostamento alla doppia B, è da pazzi. L’Atalanta, che milita nel campionato di serie A, e ha appena battuto il Napoli, si vede associata, in questa inserzione pubblicitaria, alla serie B. Anzi, a una doppia serie B. Quasi come a dire: “dalla B alla B”, ergo, eravamo in B, torneremo in B. Questo è il tipico caso di “pubbicità autogol”. Fossimo nei tifosi bergamaschi, non avremmo pietà di certi creativi!