Domenica 4 Dicembre

Pattinaggio Artistico-Mondiali di Novara: Italia sublime, pioggia di medaglie per gli azzurri

Continua ad emozionare l’Italia ai Mondiali di Pattinaggio Artistico di Novara, tantissime medaglie anche nelle prove di ieri

Entra nel vivo la 61^ edizione dei Mondiali di Pattinaggio artistico di Novara 2016. Nelle gare di ieri, le prove Short del Libero, la corazzata azzurra parte a mille e piazza uno splendido “triplete” che è l’auspicabile preludio di un podio tutto tricolore, con Silvia Nemesio che, leggiadra sulle note di “Electro Bolshoi” sopravanza di un soffio la campionessa del mondo uscente Debora Sbei, mentre è terza con un leggero distacco Letizia Ghiroldi. Anche tra gli uomini il successo dei nostri è evidente: Luca Lucaroni sulle traccia musicale “Fever” fa davvero salire la febbre al pubblico entusiasta della sua prova impeccabile che gli vale il momentaneo primo posto davanti a un incredibile Alessandro Amadesi, secondo dopo l’interpretazione della “Donna Cannone” di De Gregori, con il campione del mondo in carica Andrea Girotto pronto a risalire dalla quinta posizione, dopo una prova meno magistrale di quelle a cui di solito ci ha abituato.

In serata tutta l’attenzione era concentrata sulle gare del Solo Dance valide per il titolo che non hanno deluso le aspettative del pubblico. La regina assoluta della disciplina è sempre e solo lei: Silvia Stibilj! L’atleta triestina dimostra una classe ineguagliabile e una marcia in più rispetto alle avversarie, doti che le consentono di andare a conquistare, dopo una prova superba in cui interpretava “Anna Karenina”, il secondo titolo iridato consecutivo della specialità, come solo i grandi campioni sanno fare. In questa gara l’unico dispiacere viene dal mancato podio dell’altra azzurra Dalida Laneve che ci ha sperato fino in fondo ma, alla fine, non riesce a conservare il secondo posto conquistato nelle precedenti prove della Compulsory e della Style Dance e lascia le restanti medaglia alla colombiana Viviana Osorio, brava seconda ed all’argentina Cecilia Liendo, finendo, purtroppo di un soffio, solo quarta.

Il titolo maschile è stata una vera e propria battaglia all’arma bianca tra 3 Campioni con la C maiuscola, ma alla fine la guerra è stata di Daniel Morandin che conquista un meritatissimo oro iridato strappandolo al campione uscente, il portoghese Ricardo Pinto che riesce sul filo a superare il nostro Alessandro Spigai, che avrà modo di rifarsi nella gara delle coppie danza dove, insieme ad Elena Leoni, parte favorito. (ITALPRESS).