Mercoledi 7 Dicembre

NBA, l’umiltà di Kevin Durant: “credevo di essere forte, ma devo impare tanto dai Warriors”

LaPresse/EFE

Nonostante credesse di avere una grande intelligenza cestistica, Kevin Durant ha raccontato di aver ancora molto da imparare dal gioco dei Warriors

LaPresse / ZumaPress

LaPresse / ZumaPress

Manca sempre di meno all’inizio della regular season e tutti gli occhi sono puntati sui Golden State Warriors, in particolare sulle prestazioni di Kevin Durant, chiamato a consacrarsi e vincere finalmente il titolo che lo possa elevare nell’olimpo del basket. La domanda che tutti i fans si pongono è una sola: KD riuscirà a convivere con il gioco dei Warriors? Sarà il campo a parlare. Le certezze comunque sono due: la prima è che ai Warriors ci sono altri 3 giocatori come Curry, Thompson e Green che non peccano certo di personalità; la seconda è che Kevin Durant è arrivato in punta di piedi, con l’umiltà di un giocatore qualsiasi, pronto però a integrarsi al meglio fra le fila di Golden State. Lo stesso Durant ha ammesso di dover imparare molto dal gioco di Curry e compagni: “ho ancora molto da imparare riguardo il gioco. Non ho l’intelligenza cestistica di cui ero convinto. Qui agli Warriors si gioca diversamente da quanto ero abituato”. E se KD ha ancora qualcosa da imparare, il livello dei Warriors si prospetta impressionante!