Lunedi 5 Dicembre

Napoli, Sarri è un uragano: “De Laurentiis non ‘vuole’ vincere. A Insigne dico…”

LaPresse/Spada

La sconfitta contro la Juventus ha fatto ‘innervosire’ l’ambiente Napoli: Sarri punta il dito contro De Laurentiis e Insigne

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Napoli, che sfogo Sarri – Un sconfitta che male, forse più ancora al morale che alla classifica. Che comunque dice già, -7 dalla Juventus. In casa Napoli c’è la sensazione che il ko dello Stadium possa aver spezzato qualche equilibrio interno che già restava in piedi a fatica. “Abbiamo sempre detto che siamo una squadra che, dopo la vendita di Higuain ha cercato di crearsi un futuro con giovani, ma se vuoi vincere prendi ragazzi del’86 o ’87, mentre abbiamo scelto di crearci un futuro con giocatori del ’94 e del ’95. Dobbiamo ancora crescere in esperienza”. Una stoccata pesantissima, quella riservata ad Aurelio De Laurentiis da Maurizio Sarri.

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Napoli, che sfogo Sarri – Subito dopo la sconfitta con a Juventus, infatti, l’allenatore del Napoli ha puntato il dito contro la campagna acquisti estiva specificando a chiare lettere come con i giovani non si vince. Ma c’è di più. Sarri, infatti, ai microfoni di Mediaset Premium ha puntato il dito contro Lorenzo Insigne reo di aver borbottato un po’ troppo al momento del cambio: “quando esce deve stare e zitto. Se c’è qualcosa che deve dire la si chiarisce domani, ma quando esce deve stare zitto. Ho messo Giaccherini perché ho visto Insigne stanco e spento”. In casa Napoli l’ambiente è tutt’altro che sereno.

Leggi anche —> La risposta piccata di De Laurentiis “Aubameyang? Chiedete a Sarri. Gabbiadini? Lui non ha colpe”