Domenica 4 Dicembre

Motori: a novembre il Rally della Ciociaria

Il rally sotto la cascata di Isola del Liri

Si lavora alacremente per il varo di una gara che si appresta a far rivivere al numeroso gruppo di appassionati, i fasti di quel rallismo che ha scritto pagine di storia in terra ciociara. Manca un mese all’apertura delle iscrizioni e già intorno al Rally della Ciociaria in programma il prossimo 26 e 27 novembre, l’interesse è ogni giorno sempre più alto. La gara ciociara da tempo ha avviato i lavori per la sua nuova edizione, iniziando a svelare il proprio quartier generale. L’ultimo week end di novembre vedrà infatti la città di Isola del Liri e la sua magnifica cascata, fare da palcoscenico al rally nazionale a partecipazione straniera, una gara che si prefigge di unire lo sport all’arte e alla cultura, con l’intento di promuovere lo stesso sull’intero territorio nazionale. Promotore e organizzatore hanno messo in calendario una gara da rally ricca di storia, che oltre all’aspetto puramente agonistico vuole trasmettere cultura, e la cascata, uno spettacolo creato dalla forza delle acque, una cascata verticale alta 28 metri, ora ricca e spumeggiante ora più magra e silente a seconda delle piene e delle precipitazioni atmosferiche, che, caso unico in Italia e probabilmente in Europa di queste dimensioni nel centro storico della città.

Non è casuale quindi la scelta del nome, che vuole essere anche uno strumento turistico per fare conoscere ai partecipanti e al relativo pubblico le bellezze dell’intera provincia di Frosinone. Tornando alla gara sono ammesse tutte le vetture previste per i rallies nazionali, nel numero massimo di 120, il programma di massima che l’organizzazione ha diffuso prevede al sabato 26 novembre la partenza da sotto la cascata con lo svolgimento di due prove speciali, riordino notturno nel cuore di Isola del Liri. L’indomani domenica 27, gli equipaggi da Isola del Liri, faranno rotta verso l’assistenza posta a Isola Superiore e via per la altre prove speciali previste e quindi a metà pomeriggio arrivo e premiazione sotto la cascata, per un totale di 80 chilometri cronometrati. Per il resto bocche cucite da parte del pool degli organizzatori. “Il rally della Ciociaria è la scelta di condividere un progetto e coniugare lo sport con il turismo e la cultura – hanno subito chiosato dall’HP Sport, promotori dell’iniziativa – Come tutti i grandi eventi stiamo mettendo in campo le azioni necessarie affinché questa gara abbia il giusto riconoscimento. Una prima edizione che è solo l’inizio del ritorno delle grandi manifestazioni automobilistiche in provincia di Frosinone”.