Lunedi 5 Dicembre

MotoGp, Uccio svela: “moto, corse, auto? Ecco il futuro di Valentino”

Alessio Salucci, Uccio, svela il futuro di Valentino Rossi dopo il ritiro dalla MotoGp

E’ andato in scena ieri il Gran Premio del Giappone di MotoGp. Una gara ricca di emozioni e colpi di scena. A Motegi è infatti accaduto l’impensabile: Valentino Rossi e Jorge Lorenzo sono caduti, Marquez ha tagliato per primo il traguardo e ha quindi conquistato con tre gare d’anticipo il titolo mondiale, il terzo in MotoGp, il quinto in totale.

Una grande delusione per i piloti Yamaha, soprattutto per Valentino Rossi e i suoi fan che ancora speravano in una grande rimonta e in una bella impresa. Sfuma quindi un’altra volta il decimo titolo per il Dottore che però non demorde. Ancora infatti esiste la possibilità per il campione di Tavullia, nei prossimi anni di lottare. Finchè si sentirà competitivo infatti Valentino sarà in moto.

LaPresse/Alessandro La Rocca

LaPresse/Alessandro La Rocca

Ma cosa succederà invece una volta che il Dottore deciderà di ritirarsi?  “Abbiamo molto tempo per pensarci perché ha ancora due anni di contratto. Questo ti permette di essere più rilassato e di pensare a quello che stai facendo in questo momento. E ciò richiede lavoro”, ha spiegato Alessio Salucci, conosciuto come Uccio, braccio destro di Valentino in un’intervista a Marca.

Sicuramente lui è importante perché sul piano sportivo ha raggiunto molti obiettivi importanti. Per questo tutti lo rispettano. Ha dato tanto a questo sport. Lo ama molto ed è giusto che sia così”, ha continuato l’amico fidato di Rossi.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Resterà nel mondo delle moto. Ma non rimarrà come caposquadra. Non lavorerà qui. Rimarrà in questo mondo se potrà correre. Forse correrà con le automobili, forse nei rally . O magari nella GT, che gli piace. Non me lo vedo che rimanere in questo mondo per fare qualcosa di simile a Gresini o Cecchinello. Quanto a me, io lavoro con Pablo (Nieto) nella VR. E’ un lavoro che mi piace molto e mi dà tanto…. Ci sono 11 ragazzi e spero di continuare a seguirli perché sono molto giovani. Vedo il mio futuro con la squadra e con l’Academy”, ha aggiunto Uccio.