Giovedi 8 Dicembre

MotoGp, scintille Lorenzo-Yamaha: dopo il no ai test arriva l’affondo del manager di Jorge

LaPresse/EFE

Parole dure quelle del Manager di Jorge Lorenzo alla Yamaha, dopo il permesso negato per i test Ducati a Jerez

Sono andate in scena nella notte e nella prima mattina italiana le prime due sessioni di prove libere del Gran Premio del Giappone. Nel pomeriggio giapponese il più veloce è stato Jorge Lorenzo anche se ad attirare l’attenzione sono state le spaventose cadute di Pedrosa e Laverty.

LaPresse/Alessandro La Rocca

LaPresse/Alessandro La Rocca

Soddisfatto quindi il campione del mondo in carica che però in questi giorni non ha perso occasione per dichiarare il suo dispiacere nel non avere il permesso dalla Yamaha per partecipare ai test Ducati di Jerez. Dopo le dichiarazioni di questa mattina di Lin Jarvis, che ha spiegato cosa spinge la Yamaha a non dare il via libera a Lorenzo, anche Albert Valera, manager del maiorchino ha voluto dire la sua, accusando il team giapponese di aver riservato lo stesso trattamento di Lorenzo a Pol Espargarò solo per una questione di facciata: “per dimostrare che non si tratta di niente di personale hanno trattato Pol come Jorge”, ha spiegato Valera.

Jorge nel 2017 è un rivale e Yamaha sospetta che lui si batterà per il titolo. Quindi non vuole lasciarlo correre con la moto del rivale“, ha concluso il manager del maiorchino.