Mercoledi 7 Dicembre

MotoGp, pazza idea Ducati: ecco a chi ha pensato per sostituire Iannone a Motegi

Costanza Benvenuti/LaPresse

La Ducati ha chiesto la disponibilità a Casey Stoner di sostituire Iannone a Motegi, ma l’australiano ha rifiutato

La storia si ripete. Come accaduto ad Aragon, anche a Motegi la Ducati dovrà fare a meno di Andrea Iannone, non ancora ristabilitosi dal problema alla terza vertebra occorsogli dopo l’incidente di Misano.

LaPresse/Alessandro La Rocca

LaPresse/Alessandro La Rocca

Il pilota di Vasto ha deciso di non rischiare, obbligando il team di Borgo Panigale ad andare alla ricerca del suo sostituto per la gara giapponese. Indisponibile Pirro, la Ducati ha chiesto a Stoner la disponibilità a tornare in pista, ma il pilota australiano ha gentilmente declinato l’invito: “abbiamo chiesto a Stoner di prendere il posto di Andrea ma non ha volutole parole di Ciabatti riportate dalla Gazzetta dello Sport. “Non ci sarà neppure in Australia, nel caso in cui Iannone non dovesse farcela”. Una presa di posizione chiara e precisa di Stoner che obbligherà la Ducati a schierare il solo Dovizioso a Motegi, dal momento che Michele Pirro non potrà essere in Giappone perché da domani a venerdì a Valencia porterà per la prima volta in pista la GP17. “A Motegi ci concentreremo solo su Dovizioso – conclude Ciabatti – quella è una pista dove storicamente siamo sempre andati forte, vogliamo fare un bel risultato”.