Sabato 10 Dicembre

MotoGp, Marquez fa lo stratega: “ecco come mi comporterò a Motegi”

Alessandro La Rocca/LaPresse

Alla vigilia del Gp di Motegi, Marquez svela quale sarà la sua strategia in Giappone

Quart’ultimo appuntamento della stagione di MotoGp, il circus delle due ruote fa tappa a Motegi per vivere le emozioni del Gp del Giappone. In terra nipponica potrebbe arrivare per Marc Marquez la vittoria del titolo Mondiale, ma servirebbe salire sul gradino più alto del podio e poi sperare che Valentino Rossi non vada oltre la 14a posizione.

LaPresse/EXPA

LaPresse/EXPA

Una situazione abbastanza difficile a cui lo spagnolo non pensa: “la tripla di gare consecutive segna sempre un periodo impegnativo della stagione perchè ci sono tre gare di fila in diversi fusi orari e condizioni diverse, quindi dobbiamo gestirli con calma e con la stessa mentalità che abbiamo mantenuto per tutta questa stagione” spiega il pilota spagnolo presentando la gara di domenica prossima. “Il Gran Premio del Giappone è un appuntamento importante per noi in quanto è la gara di casa della Honda e uno in cui abbiamo grandi ricordi, qui abbiamo conquistato il titolo nel 2014. D’altra parte, si tratta di un circuito che è sempre stato un po’ difficile per noi. Così, per esempio, se Aragona era una pista che ho segnato per attaccare, Motegi è uno che ho segnato per rinunciare al minor numero di punti possibile. Detto questo, ci avviciniamo con una mentalità aperta, puntando al miglior risultato possibile, ma pronto ad adattarsi alle circostanze“.