Sabato 10 Dicembre

MotoGp, Lorenzo stufo: “basta dire che non sono forte sul bagnato”

LaPresse/PA

Jorge Lorenzo si è stancato: il maiorchino non accetta che vengano dette falsità

Sorprese e colpi di scena nelle Qualifiche del Gp della Malesia che incoronano uno strepitoso Andrea Dovizioso, capace di dominare in lungo e in largo gli interi 15 minuti di sessione. Dietro la DesmosediciGp del pilota italiano si piazzano le due Yamaha di Valentino Rossi e Jorge Lorenzo, che partiranno uno accanto all’altro per dare vita ad una sfida all’ultimo sorpasso per il secondo posto nella classifica iridata. Ottimo sesto posto per l’altra Ducati di Andrea Iannone, al rientro dopo quattro gare d’assenza.

LaPresse/Alessandro La Rocca

LaPresse/Alessandro La Rocca

Nella conferenza stampa post qualifiche protagonista assoluto è il nuovo asfalto del circuito di Sepang, che condiziona la guida dei piloti: “purtroppo non siamo riusciti a fare una bella prova libera sull’asciutto perchè anche negli ultimi minuti c’erano delle chiazze più bagnate, c’è questo problema del tracciato che non si asciuga ma l’aderenza è perfetta. non ci sono irregolarità, l’aderenza va benissimo, sono stato forte sia sull’asciutto che sul bagnato, abbiamo scelto di spingere sin dall’inizio, ho fatto tanti tanti giri, il passo è stato molto buono ma non esplosivo per lottare per la pole, importante essere in prima fila e partire davanti per domani. Sull’asciutto siamo in 4 piloti ad avere più o meno lo stesso passo, mi sono trovato molto bene sia nelle FP4 che nelle qualifiche, ma nella gara può succedere di tutto“, ha dichiarato Jorge Lorenzo.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Il maiorchino poi cerca di porre fine a tutte quelle voci secondo le quali non sarebbe forte sul bagnato: “non credo sia vero che non sono forte con la pioggia, con la Michelin ho avuto problemi ma ho fatto podi e pole sul bagnato, credo di essere forte e competitivo anche con la pioggia, l’importante è la fiducia in se stessi. In questo sport tutti si concentrano sul tuo valore sulle ultime gare, con me è successo se ho fatto qualche gara che non va tanto bene lo notano tutti, ma poi quando vado bene le persone che mi criticano stanno zitti, e non mi pare corretto, ma così va, questo è lo sport, ma quando un pilota ha la fiducia o non ha la fiducia può essere molto lento, io credo di aver dimostrato di essere forte in tutte le condizioni“, ha concluso il pilota Yamaha.