Sabato 3 Dicembre

MotoGp, Lorenzo e le parole al miele per Marquez: “solo applausi per lui”

LaPresse/Costanza Benvenuti

Le sensazioni di Jorge Lorenzo in vista del Gran Premio d’Australia dopo la caduta a Motegi

Nessuna pausa! La MotoGp continua a regalare forti emozioni. Dopo la gara sorprendente del Giappone che con le cadute di Rossi e Lorenzo e il primo posto di Marquez ha consegnato matematicamente il titolo mondiale al campione di Cervera, i piloti si sono immediatamente trasferiti in Australia dove domenica correranno sul circuito di Phillip Island.

Marquez tornerà il pilota folle, quello di sempre, che non deve più ragionare e pensare a cosa fare con cautela, mentre i due piloti Yamaha lotteranno con tutte le loro forze per il secondo posto.

jorge lorenzo2Ancora dispiaciuto per la caduta e la preziosa occasione di guadagnare importantissimi punti Jorge Lorenzo: “è stato un peccato cadere a Motegi, mancavano solo 5 giri alla fine, si poteva lottare per il podio e sarebbe stato sufficiente per recuperare punti per la seconda posizione, ho cercato di spingere tanto su quella curva e ho perso l’anteriore. Adesso le cose si fanno difficili ma tutto è possibile soprattutto quest’anno, vedremo come andranno le cose“, ha dichiarato in conferenza stampa.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Phillip Island in condizioni perfette è fantastico girarci, è bella, veloce, ci si diverte tanto nella moto ma se c’è freddo, vento, magari piove diventa difficile, insidioso, ci sono punti molto veloci e cadere è facile, bisogna stare attenti, vediamo se saremo fortunati e avremo un tempo migliore di quello previsto“, ha aggiunto il maiorchino che poi spende parole d’elogio per il suo collega, neo campione del mondo, Marc Marquez: “all’inizio la Honda non è stata competitiva, lui ci ha messo tutto come pilota per stare davanti, ha fatto pochi errori durante le stagioni, quindi è stato il più veloce e il più continuo, è giusto che abbia vinto a lui vanno i nostri applausi“.