Domenica 11 Dicembre

MotoGp, le rivelazioni di Valentino Rossi: “non sono mai stato in lotta per il Mondiale”

LaPresse/Alessandro La Rocca

Valentino Rossi, il futuro e il bilancio della stagione 2016 di MotoGp

E’ andato in scena ieri mattina il Gran Premio della Malesia. A trionfare a Sepang è stato un eccellente Andrea Dovizioso seguito sul podio dai piloti Yamaha Valentino Rossi e Jorge Lorenzo.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

La vittoria del DesmoDovi ha fatto commuovere e ha riempito il cuore di gioia a tutti gli appassionati delle due ruote, anche chi non tifa per lui e per la Ducati, perchè la meritava e la rincorreva da tempo. A rendere però la gara più interessante ci hanno pensato Valentino Rossi e Andrea Iannone con un’appassionante lotta che ha visto il Dottore avere la meglio. Il campione di Tavullia ha dimostrato ancora una volta di poter essere competitivo. La domanda sorge quindi spontanea: il Dottore continuerà a gareggiare anche dopo il 2018? “Boh, mah, vediamo, dicevano che ero già vecchio per vincere 7 anni fa“, ha dichiarato Rossi in conferenza stampa con Dovizioso che subito ha scherzato: “noi ci fermeremo prima di lui”.

LaPresse/Alessandro La Rocca

LaPresse/Alessandro La Rocca

Il pilota Yamaha poi esprime tutta la sua gioia per la vittoria del suo connazionale senza rinunciare a qualche battuta: “sono contento anch’io per lui, nove vincitori sono una figata. Lui è uno dei migliori, ma se lo faceva a Motegi, battendo Marquez era meglio“.

Infine un commento sulla prossima gara, la prossima stagione, ciò che serve alla Yamaha: “a Valencia speriamo di vedere la moto 2017, ci serve velocità negli ultimi giri. Anche questa è stata una buona stagione, da quando nel 2014 è arrivato Galbusera siamo sempre lì. Secondo non è primo, anche se meglio di 3°. Sono abbastanza soddisfatto, ho fatto tanti podi. Però volevo più vittorie e soprattutto non sono mai stato davvero in gara per il Mondiale“, questo il bilancio di Rossi di questa stagione 2016.