Sabato 3 Dicembre

MotoGp, Jeremy Burgess sferza Valentino Rossi: “con gli anni è diventato più lento nelle sue reazioni”

LaPresse/Alessandro La Rocca

Intervenuto ai microfoni di Motorsport.com, Jeremy Burgess ha sferzato Valentino Rossi, sottolineando come non sia più quello di un tempo

E’ andato in scena domenica mattina il Gran Premio d’Australia di MotoGp. A trionfare è stato uno strepitoso Cal Crutchlow seguito da Valentino Rossi, autore di una fantastica rimonta, e da Maverick Vinales. I campioni delle due ruote si sono subito spostati in Malesia, dove domenica si sfideranno sul circuito di Sepang per l’ultimo appuntamento del trittico asiatico e il penultimo della stagione 2016.

jeremy burgessA Phillip Island, per aiutare gli organizzatori con alcune questioni, si è presentato anche Jeremy Burgess, ex capo-meccanico di Rossi, intervenuto ai microfoni di Motorsport.com per dire la sua sulla stagione in corso. “Valentino non è il più veloce sul giro singolo, ma è ancora uno dei più forti in gara. E’ vero che non ha vinto il titolo ancora una volta, ma è stato molto vicino a farlo nel 2015. Dal mio punto di vista, e al contrario di quanto pensa la maggior parte della gente, non ha perso il titolo nelle ultime tre gare, ma molto prima. Ha deciso di concentrarsi a raccogliere dei podi, ma non è abbastanza per essere campione ora, devi vincere le gare. 

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Vale ha fatto diversi errori quest’anno, su tutti hanno catturato la mia attenzione quelli di Assen e del Giappone. Quello in Olanda è stato molto insolito, perché lui normalmente non cade quando è al comando” ha aggiunto l’australiano, che usa Marquez per completare il concetto: “Marc è in grado di evitare gli incidente perché è molto agile. Valentino, con gli anni, è diventato più lento nelle sue reazioni“.