Sabato 3 Dicembre

MotoGp, Ezpeleta svela il futuro di Rossi: “ecco cosa farà dopo il ritiro”

Lapresse/Simone Rosa

Carmelo Ezpeleta tra novità e possibili ritiri: ecco cosa pensa il ceo della Dorna sul ritiro di Valentino Rossi

L’attesa è finalmente terminata! Dopo due settimane di pausa i campioni delle due ruote tornano a regalare spettacolo ai loro tifosi. I motori si accenderanno nella notte tra oggi e domani, per le prime due sessioni di prove libere, ma intanto i piloti incontrano i loro fan e la stampa a Motegi, in vista del Gran Premio del Giappone di domenica.

valentino rossi ezpeleta playstationIntervistato da Sky MotoGp, Carmelo Ezpeleta ha parlato delle novità in vista per la MotoGp, ma anche di Valentino Rossi e di come sarà il mondo delle due ruote dopo il suo ritiro: “come sarà il Mondiale dopo Valentino Rossi? Per me Valentino, il giorno in cui si ritirerà come pilota, continuerà qua. Se Valentino resterà qui, rimarrà la passione, perchè la passione può essere verso di lui o verso il suo riflesso sui suoi piloti“, ha dichiarato il ceo della Dorna.

Ezpeleta si dice poi soddisfatto delle novità portate nella MotoGp quest’anno e spiega il motivo per cui ci sono stati 8 vincitori differenti: “è grazie alla centralina unica, penso che abbia aiutato molto questa gestione“. Il capo della Dorna parla poi nell’ingresso della Ktm in MotoGp: “hanno cominciato molto tempo prima, non sono venuti a provare con noi prima che la moto fosse ultimata. I piloti, che sono piloti di MotoGP, andranno più avanti. Penso che dimostreranno che sono competitivi e molto veloci“.

ezpeletaIl ceo della Dorna si esprime poi sul fatto che alcune piste come  Monza o Imola non possono ospitare il Motomondiale: “ci sono molti posti veramente pericolosi, dove i problemi non si possono risolvere. I piloti sanno molto bene cio’ di cui hanno bisogno“, ha dichiarato.

Molti pensano che F1 e MotoGp siano in conflitto tra loro ma Ezpeleta spiega che il rapporto tra i due sport motoristici e è buono: “facendo 21 gare la F1 e 18 noi, e’ impossibile non fare concomitanze, ma cerchiamo che siano meno onerose per le televisioni“.

Infine lo spagnolo lascia un commento sui piloti di oggi: “ogni venerdì mi meraviglio di come parlano. Impariamo molto da quello che dicono e io lo prendo molto in considerazione. Ma avere la possibilità di avere uno che e’ stato pilota fino a pochissimo tempo fa (Loris Capirossi, ndr), che i piloti pensano che ragioni come loro, e’ importantissimo“.