Venerdi 2 Dicembre

MotoGp, Barberà entusiasta nonostante la caduta: “esperienza bellissima, ci riproverò in Australia”

Dopo la gara di Motegi, Barberà esprime le emozioni provate nel guidare per la prima volta la Ducati

Un Gp pazzo e imprevedibile concluso con un epilogo davvero sorprendente. Marc Marquez è campione del mondo grazie alle cadute di Valentino Rossi e Jorge Lorenzo che spianano la strada al pilota della Honda verso il suo quinto titolo iridato.

barbera1Salgono sul podio insieme al campione della HRC anche Andrea Dovizioso e Maverick Viñales che si prendono la gloria sfruttando i ritiri dei due riders Yamaha, mentre Barberà rovina la sua gara sulla Ducati con una scivolata che gli preclude l’assalto alle prime posizioni. Nonostante questo, il pilota spagnolo non sta nella pelle per l’esperienza vissuta: “per me è stata un’opportunità fantastica poter guidare la Desmosedici GP 2016 e correre per una squadra ufficiale come il Ducati Team e quindi voglio ringraziare sia la Ducati che il team Avintia Racing che mi hanno concesso questa possibilità. 

barbera2Per me era tutto nuovo, infatti non conoscevo né la moto né i ragazzi della squadra, ma sessione dopo sessione la situazione è decisamente migliorata. In gara purtroppo non sono riuscito a partire molto bene, anche perchè la frizione è molto diversa dalla mia, e ho subito perso due posizioni. Ci ho messo un po’ a superare Petrucci e poi ho raggiunto Pol Espargaro che ho cercato di superare diverse volte, fino a quando ci ho provato con maggiore decisione e purtroppo sono caduto. Mi dispiace molto perchè credo che oggi sarei potuto arrivare in quinta o sesta posizione. Ho comunque rialzato la moto per finire la gara, ma nella caduta si sono rotte le due ali e non sono più riuscito a guidare bene. Comunque è stata un’esperienza bellissima e sono molto contento che mi venga data un’altra possibilità la settimana prossima a Phillip Island“.