Sabato 10 Dicembre

Monsieur Pogba, si sgonfi please!

LaPresse/Reuters

Dopo il gol che ha permesso alla Francia di stendere l’Olanda, Pogba ha peccato di umiltà

La prossima volta che fate qualcosa di buono sul lavoro, fate come Pogba. Avete aggiustato per bene la lavatrice della signora che ha chiamato un tecnico urgentemente? Bene. Mettetevi bello dritto, immobile, e aspettate che la signora vi corra incontro abbracciandovi.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Avete appena finito la vostra arringa e il vostro cliente è stato assolto? Benissimo! Mettetevi belli dritti, con la testa alta, e aspettate che la giuria vi corra incontro e vi abbracci, premiandovi come se non ci fosse un domani! Avete appena riempito di benzina il serbatoio della macchina? Ecco, state lì, con la pompa in mano, ritti, e aspettate che l’autista scenda, vi abbracci e vi porti in trionfo! Pensateci: uno come Pogba, che da un po’ di tempo NON fa il suo dovere, improvvisamente azzecca UN tiro, e cosa fa? Si mette in posa, statuario, ad attendere che il pubblico e i compagni gli rendano omaggio. Come a dire a tutti: “ecco chi sono io!” Signor Pogba, si sgonfi, prego. Di palloni come lei non ne abbiamo davvero bisogno.
La sua signoria deve ancora dimostrare, coi fatti, di valere quello che è stato valutato. Di gesti e pagliacci è pieno il mondo. Abbassi la cresta, please.