Lunedi 5 Dicembre

Mondiali ciclismo, Tom Boonen e le insidie della prova di domenica: “bisognerà correre avanti”

LaPresse/PA

Il ciclista della Etixx QuickStep Tom Boonen ha parlato delle insidie che ci sono nella prova di domenica valevole per il mondiale di ciclismo

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Tom Boonen, corridore della Etixx QuickStep ha percorso il classico giro di ricognizione sul tracciato di Doha, per verificare le condizioni del tracciato in vista della prova di domenica valida per la conquista della maglia iridata. Un tracciato molto tecnico, con insidie dovute agli agenti atmosferici che possono cambiare spesso le sorti della gara. Servirà molta attenzione e molta intelligenza tattica nel capire quando e come attaccare. Il caldo, il vento e la fatica dunque saranno da tenere in considerazione e queste tre condizioni sfavoriranno alcuni ciclisti poco inclini al caldo torrido. “Il circuito di The Pearl è particolare ha dichiarato il belga come riportato da SpazioCiclismo -. Sulla cartina sembra tecnico, ma in realtà è leggermente diverso. Il vento può giocare un ruolo, ma non molto. Ci sono tanti cambi di direzione e rotonde, quindi il gruppo sarà spesso allungato. Bisognerà correre davanti. Speriamo di fratturare il gruppo, ma non ci saranno più di cinque gruppetti separati da 30 secondi. È possibile che avvenga il ricompattamento dopo un solo giro”.