Sabato 10 Dicembre

Milan tris e spettacolo: i rossoneri stendono il Chievo e raggiungono il secondo posto [FOTO e VIDEO]

LaPresse/Spada

Il Milan vince e convince anche su un campo difficile come il Bentegodi: il Chievo steso grazie alle reti di Kucka, Niang e all’autogol propiziato da Bacca

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Chievo-Milan, il prepartita – Profumo di alta classifica nel posticipo dell’ottava giornata di Serie A: al Bentegodi di Verona si affrontano Chievo e Milan. Il Chievo dei miracoli di Maran ritrova Izco da titolare dopo diversi mesi dall’ultimo infortunio e schiera il pericoloso ex Walter Birsa dietro Floro Flores e Inglese. Il Milan vuole dare continuità ai suoi risultati e sfruttare i passi falsi di Napoli, Fiorentina e Inter affidando le chiavi del centrocampo al giovane Locatelli, con Niang e Suso ai lati di Lapadula, preferito a Bacca nel tridente.

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Chievo-Milan, il racconto del primo tempo – Il primo tempo regala divertimento e spettacolo con entrambe le squadre che giocano a viso aperto. Alla maggiore tecnica dei rossoneri, vicini al gol in avvio con cross di Suso che non trova la deviazione di Lapadula e Niang, risponde la grinta del Chievo che prova a pungere con Floro Flores e Birsa. Donnarumma risponde sempre presente. Serve una magia per sbloccare il risultato. Ci pensa Kucka: sul finire del primo tempo il centrocampista del Milan fa partire un missile da fuori area che batte Sorrentino e il Milan va a riposo sullo 0-1.

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Chievo-Milan, il racconto del secondo tempo – Il tempo di metabolizzare il gol subito, che il Chievo si ritrova sotto di due reti: Niang si infila fra la difesa giallo-blu, supera un difensore e fa partire un velenoso diagonale che batte Sorrentino. L’esultanza è per Riccardo Montolivo, capitano rossonero ai box fino a fine stagione per la rottura del crociato. Il Milan gestisce la partita ma il Chievo non si da per vinto, ci pensa l’ex di turno a accorciare le distanze: Walter Birsa pennella un gran calcio di punizione imprendibile anche per Donnarumma, è 1-2. Finale emozionante con il Chievo che cerca il pari e il Milan che può partire in contropiede. A un minuto dalla fine, è il neo entrato Bacca a firmare l’1-3: l’attaccante colombiano prova una conlcusione dal limite deviata da un difensore che non lascia scampo a Sorrentino. Il Milan vince e convince: il secondo posto è il giusto regalo per i ragazzi di Montella.