Sabato 10 Dicembre

Lo sport per la quinta Giornata Mondiale delle Bambine e delle Ragazze

Lo sport sociale Uisp con Terre des Hommes per la protezione delle bambine e le ragazze in Italia e nel mondo

Donatella VergariMilioni di bambine e ragazze nel mondo sono ancora vittime violenze, abusi e discriminazione. Nel mondo, 44 milioni di bambine al di sotto dei 14 anni hanno subito mutilazioni genitali. Ogni anno, sono 16 milioni le nuove baby spose, molte delle quali diventano mamme quando ancora il loro corpo non può sopportare una gravidanza”, dichiara Donatella Vergari Segretario Generale di Terre des Hommes. “Il 21% delle vittime di tratta sono bambine e ragazze. Tante tra loro le minori migranti: infatti il rischio di essere trafficate aumenta in presenza di guerre ed emergenze ambientali. Per loro, Terre des Hommes ha creato la Campagna indifesa, per garantire alle bambine di tutto il mondo istruzione, salute, protezione dalla violenza, con azioni di sensibilizzazione e progetti concreti sul campo”.

Il primo diritto per le bambine e le ragazze è quello al proprio corpo, alla sua integrità e al suo sviluppo psicofisico – dice Vincenzo Manco, presidente nazionale Uisp – lo sport sociale e per tutti prevede un intervento educativo attento alla crescita fisica e psicologica dei minori e al contrasto alla povertà educativa, contro abusi e maltrattamenti. Il gioco e lo sport sono un diritto di autonomia e consapevolezza per le bambine e le ragazze di tutto il mondo:  dignità e rispetto sono la base per ogni relazione e crescita sociale”. Il Comune di Milano promuove la quinta Giornata Mondiale ONU delle Bambine e delle Ragazze con un evento dedicato alla Campagna indifesa di Terre des Hommes, ospitato nella prestigiosa Sala Alessi di Palazzo Marino. L’evento è organizzato in collaborazione con UISP-Unione Italiana Sport Per tutti.

Parteciperanno:

Beppe Sala, Sindaco di Milano;
Donatella Vergari, Segretario Generale Terre des Hommes;
Pierfrancesco Majorino, Assessore alle Politiche Sociali, Salute e Diritti;
Lia Quartapelle, Ufficio di Presidenza della Commissione Esteri;
Lella Costa, attrice e testimonial di Terre des Hommes;
Suhad Ahmed Ali, Direttrice SFWS Zarqa – Giordania;
Vincenzo Manco, Presidente UISP;
Anna Maria Caruso, Garante dei Diritti per l’Infanzia e l’Adolescenza del Comune di Milano;
Selvaggia Lucarelli, blogger e testimonial Terre des Hommes.

Modera: Mariangela Pira, giornalista di Class CNBC

Nell’occasione sarà conferito il Premio indifesa alla Città di Milano e Palazzo Marino esporrà un drappo arancione, colore della #OrangeRevolution, perché ogni bambina e ragazza nel mondo possa esprimere tutto il proprio potenziale a riparo da violenze e discriminazioni. La Campagna indifesa ha ricevuto la Medaglia del Presidente della Repubblica