Mercoledi 7 Dicembre

Le rivelazioni di Lampard: “dopo il ritiro voglio fare l’allenatore, ma a una sola condizione…”

Reuters

Frank Lampard, centrocampista del NYC FC, ha parlato del suo futuro e della volontà di diventare allenatore dopo il ritiro. A una condizione però…

Reuters

Reuters

Lampard spera in un futuro al Chelsea – Quando una carriera volge al tramonto, lo sguardo va in là, al futuro, a un domani da reinventare quasi completamente.  Frank Lampard, per esempio, a 38 anni si guarda indietro e vede anni e anni di colpi di classe e coppe alzate, condivise con un grande amore: il Chelsea. Poi, l’esperienza in MLS col New York City FC. E ora? Il centrocampista inglese ha infatti dichiarato a Sky Sports che la sua intenzione sarebbe quella di intraprendere una carriera da manager una volta appesi gli scarpini al chiodo. A una condizione, però: allenare solo i Blues.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Già, perché quando il legame con una maglia, una squadra e una tifoseria è così forte come quella di “Super Frankie” con l’ambiente di Stamford Bridge, è difficile staccarsene completamente: “sono un uomo del Chelsea”, ha detto Lampard, che poi ha continuato: “c’è stato un periodo della mia vita in cui ho pensato di non voler intraprendere la carriera da manager, ma ora ci sto ripensando. Quando smetterò di giocare voglio fare l’allenatore, ma sarà difficile, perché voglio lavorare solo al Chelsea“.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Una vera e propria dichiarazione d’amore, quella di Lampard, che con i Blues ha collezionato 648 presenze con 211 gol messi a segno (il miglior marcatore della storia del club londinese) e ha vinto 11 trofei, tra cui la Champions League del 2012: “vorrei riuscirci un giorno – ha concluso Lampard – ma solo se sarò bravo abbastanza, se loro mi vorranno e se sarà il momento giusto”. C’è da scommettere che qualcuno, dalle parti di Stamford Bridge, stia già incrociando le dita.