Lunedi 5 Dicembre

“L’amico di Sculli picchiò Corona”, i retroscena della vita di Fabrizio

LaPresse/Massimo Paolone

Il calciatore ex Genoa e Lazio Giuseppe Sculli picchiò Fabrizio Corona in un bar, è questo ciò che emerge dall’articolo in cui Selvaggia Lucarelli racconta la sregolata vita del’ex re dei paparazzi

Fabrizio Corona non smette mai di stupirci. Dopo il sequestro preventivo di 1,7 milioni di euro rintracciati nell’abitazione della sua collaboratrice Francesca Persi che, stando all’accusa, sarebbero il frutto di guadagni in nero realizzati da Corona presenziando serate in discoteca, emergono particolari raccapriccianti sulla vita sregolata del “re dei paparazzi”. Questa volta a svelare i retroscena è però Selvaggia Lucarelli, che sul giornale “Il fatto Quotidiano” scrive un articolo in cui tra le altre cose parla di un incontro ravvicinato tra Corona e l’ex calciatore di Genoa e Reggina Giuseppe Sculli.

Come ci informa la giornalista infatti: “Corona a quanto pare deve dei soldi, molti soldi, a personaggi non proprio raccomandabili. Si parla di calabresi. Di un concessionario di automobili a noleggio di Buccinasco, a cui Fabrizio dovrebbe centinaia di migliaia di euro per noleggi auto mai pagati. Certo è che il 1° agosto Fabrizio è al Radetzky a bere un aperitivo quando gli si parano davanti il calciatore calabrese Giuseppe Sculli e un suo amico. L’amico comincia a dargli dei pugni, Fabrizio fugge nel retro del locale inseguito dai due. Alla fine i tre rimarranno un’ora chiusi in una stanza in cui nessuno sa cosa si siano detti…”. Un episodio equivoco e poco chiaro dalla quale però emerge con limpidità come Fabrizio non abbia mai condotto una vita all’insegna della correttezza e del rispetto delle leggi. Ecco il post  in cui Selvaggia Lucarelli non racconta solo di quest’episodio.