Sabato 3 Dicembre

Juventus, ‘sassolino’ Pjanic: “ecco il perché del mio inizio faticoso. Dzeko? Che errore la Roma!”

LaPresse/Daniele Badolato

Pjanic torna a parlare del suo inizio complicato alla Juventus e si leva qualche sassolino dalla scarpa: poi stoccata alla Roma per la gestione di Edin Dzeko

LaPresse/Marco Alpozzi

LaPresse/Marco Alpozzi

Juventus, parla Pjanic – Alle critiche per un inizio più difficile del previsto ha risposto in campo partita dopo partita, ma adesso Miralem Pjanic ha deciso che è il momento di togliersi qualche sassolino dalla scarpa. “Nei primi mesi non è che ho faticato, semplicemente non stavo bene fisicamente e abbiamo preferito non correre rischi inutili. Poi, pian piano, mi sono sentito sempre meglio. Anche se è vero che la preparazione è stata dura. Un lavoro differente rispetto a quello a cui ero abituato a Roma, mi è servito un po’ di tempo per abituarmi”, ha precisato il centrocampista della Juventus nel corso di un’intervista rilasciata a TuttoSport.

LaPresse/Daniele Badolato

LaPresse/Daniele Badolato

Juventus, parla Pjanic – Ma i risultati in campo adesso iniziano a vedersi: “Mi sto adattando sempre meglio. La squadra gioca bene, siamo primi sia in campionato sia in Champions League, quindi in linea con i nostri obiettivi. Questa è una grandissima rosa, con tanta qualità e tanti giocatori. Alla fine saranno importanti tutti e il mister ci sta rotando anche per questo: è fondamentale la freschezza. La storia della Juventus ci impone di andare avanti il più possibile in Champions. Witsel? Ci siamo salutati, del resto a livello di Nazionale abbiamo giocato talmente tante volte contro che ormai ci conosciamo un po’ tutti. Se gli ho chiesto della Juventus? Avrei voluto, ma dopo la sconfitta non era la cosa giusta da fare“.

LaPresse/Falcone

LaPresse/Falcone

Juventus, parla Pjanic – Pjanic non risparmia una stoccata alla Roma, rea nella passata stagione a non aver sfruttato al meglio le caratteristiche di Dzeko: “mi fa molto piacere l’avvio di stagione di Edin. Lui viene da una stagione in cui, forse, non sono state sfruttate a dovere le sue caratteristiche. Ma è anche vero che quest’anno Dzeko sembra credere di più in se stesso, ha più fiducia rispetto alla scorsa stagione. E vedrete quanti gol segnerà per la Roma quest’anno. Del resto, l’ha fatto sempre, non poteva essersi dimenticato di come si fa gol”.