Sabato 3 Dicembre

Juventus-Napoli, trasferta vietata ai tifosi azzurri: “rivalità pericolosa”

LaPresse/Daniele Badolato

LaPresse/Daniele Badolato

LaPresse/Daniele Badolato

Il Prefetto di Torino ha vietato la trasferta ai tifosi azzurri residenti in Campania per motivi di ordine pubblico

Juventus-Napoli – Un altro provvedimento che farà discutere e che non farà certo ottima pubblicità al nostro calcio. Juventus-Napoli, si sa, non è una partita come le altre. La rivalità tra le due squadre e le due tifoserie è molto accesa e, soprattutto negli ultimi anni, in palio ci sono spesso punti importanti per la lotta a vertice. In occasione della sfida in programma il prossimo 29 ottobre alle 20.45, la Prefettura torinese ha però vietato la trasferta allo Stadium ai tifosi azzurri residente in Campania per ragioni di incolumità.

LaPresse/Mauro Locatelli

LaPresse/Mauro Locatelli

Juventus-Napoli – Ecco il comunicato: “In occasione dell’incontro di calcio Juventus-Napoli in programma alle ore 20,45 del 29 ottobre 2016 presso lo Juventus Stadium, il Prefetto di Torino ha disposto il divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella Regione Campania, anche ove in possesso della tessera del tifoso, con conseguente sospensione dei programmi di fidelizzazione della Società Napoli Calcio e l’incedibilità dei tagliandi di ingresso, oltre alla chiusura del settore Tribuna Nord/Ospiti dello stadio. Il provvedimento è stato adottato su indicazione del Comitato di Analisi per la Sicurezza della Manifestazioni Sportive presso il Ministero dell’Interno allo scopo di tutelare la sicurezza pubblica e l’incolumità delle persone dai rischi connessi all’accesa rivalità tra le due tifoserie, sfociata in passato anche in scontri”.