Sabato 10 Dicembre

Italia, a tutto Verratti: “Juventus, futuro e Balotelli: ecco le mie verità”

LaPresse/Daniele Badolato

Verratti torna a parlare dal ritiro dell’Italia: il centrocampista azzurro parla anche di Balotelli e della Juventus

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Verratti a cuore aperto – “Le scelte spettano al mister, io sono pagato per giocare e a ognuno il suo ruolo. Ma sono contento di quello che sta facendo Mario, è un patrimonio dell’Italia, è giovane e può dare ancora molto“. Marco Verratti non si sbilancia sul possibile ritorno in azzurro di Balotelli che da quando è al Nizza sembra essere tornato ai suoi livelli. “Sapevo che in Francia poteva rinascere – continua il centrocampista del Paris Saint Germain ai microfoni di Rai Sportma non bastano 6-7 partite per rinascere, serve continuità e spero che la trovi per essere d’aiuto alla Nazionale“. Aspettando Balotelli, l’Italia è attesa giovedì dalla Spagna nelle qualificazioni mondiali.

LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

Verratti a cuore aperto – “E’ una partita molto importante, ci giochiamo tantissimo contro una grandissima nazionale e faremo di tutto per i tre punti. Pronto a prendere le redini della squadra? Sto bene fisicamente e questa e’ la cosa più importante“, aggiunge Verratti, che in azzurro ritrova l’amico Immobile rigenerato dalla cura Lazio: “aveva bisogno di una squadra che gli desse fiducia, ha sempre fatto gol“. Dalla Nazionale al Psg e alle voci che lo vogliono nel mirino di squadre come Bayern, Barcellona e Juventus. “Non è giusto parlare di mercato, se sono interessate a me e’ bello ma sono già in una grande squadra e sto benissimo li’, non vedo perchè dovrei andarmene. Vorrei crescere ancora al Psg. Come vedo Juve e Napoli in Champions? Sono grandi squadre, la Juventus si e’ rafforzata molto e può arrivare lontano. E’ una squadra forte, che ha un blocco di giocatori che sono insieme da anni, due anni fa è arrivata in finale e sarà una nostra rivale per vincere la Champions“. (ITALPRESS).