Sabato 3 Dicembre

Inter, la notte delle streghe: la Sampdoria manda De Boer all’inferno

LaPresse/Valerio Andreani

Una rete di Quagliarella a fine primo tempo regala alla Sampdoria il successo sull’Inter: De Boer adesso rischia l’esonero

LaPresse/Valerio Andreani

LaPresse/Valerio Andreani

Sampdoria-Inter, il racconto – L’Inter ricade nei soliti errori, stavolta Icardi spreca e allora sorride la Sampdoria che, grazie a Quagliarella, rifila a de Boer la quinta sconfitta in campionato e lo condanna a un’altra settimana di critiche e processi. Vince con merito Giampaolo, che mette al sicuro la sua panchina e aggancia il collega olandese a metàclassifica con 14 punti. Prime occasioni di marca doriana: intelligente velo di Barreto per Quagliarella, troppo egoista (c’era Muriel da solo in mezzo); ancora piu’ clamorosa l’opportunita’ sul sinistro di Muriel, servito alla perfezione da Bruno Fernandes. Handanovic ringrazia. Puggioni mette i guantoni su Candreva (15′), ma dietro l’Inter balla paurosamente e in contropiede Quagliarella per poco non la punisce, mentre alla mezz’ora, su corner di Torreira, Barreto centra il palo esterno. L’unico dell’Inter a calciare in porta e’ Candreva: bravo Puggioni in angolo. Al 39′ Ansaldi verticalizza per Brozovic, che scheggia la traversa, quindi gran volata di Eder – il migliore dei suoi – e tocco dentro per Icardi, che col petto non riesce a deviare verso la porta.

LaPresse/Valerio Andreani

LaPresse/Valerio Andreani

Sampdoria-Inter, il racconto – Cresce l’Inter, con Brozovic che sfiora il colpo di testa vincente, ma nel momento migliore dei nerazzurri passa la Samp: Linetty per Quagliarella sul filo del fuorigioco, sinistro preciso e niente da fare per Handanovic. Al rientro ci prova subito Eder, ma al grande ex, al pari di Icardi, manca la precisione. Handanovic ci mette una pezza sul cross rasoterra di Muriel e tiene a galla l’Inter. Se alle difficoltà nerazzurre si aggiungono anche i clamorosi errori sotto porta di Icardi, per l’Inter e’ notte fonda: e’ il 67′ quando Brozovic serve all’argentino un pallone piu’ difficile da sbagliare che da mettere dentro. Eppure Icardi spreca e la Samp resta avanti, ance perche’ Eder spara alle stelle una punizione invitante (71′). Palacio e Perisic le mosse della disperazione di de Boer, ma è la Sampdoria a sfiorare il raddoppio con il neoentrato Budimir (salva Handanovic) mentre Palacio centra una clamorosa traversa in pieno recupero. Finisce 1-0, Marassi esulta, l’Inter torna subito nel tunnel. (ITALPRESS).