Venerdi 9 Dicembre

Golf, Terre dei Consoli Open: quartetto al vertice

Restano in corsa otto italiani al Terre dei Consoli Open: il migliore Michele Ortolani (15°)

Quartetto al comando con 136 (-8) colpi nel Terre dei Consoli Open, torneo in calendario nel Challenge Tour e nell’Italian Pro Tour, il circuito di gare nazionali e internazionali allestite dal Comitato Organizzatore Open Professionistici FIG, che si sta svolgendo sul tracciato del Terre dei Consoli Golf Club (par 72) nel quadro del Progetto Ryder Cup 2022. E’ formato dal francese Victor Riu (67 69), dall’inglese Aaron Rai (70 66), dal portoghese José-Filipe Lima (67 69) e dal gallese Rhys Enoch (65 71), leader solitario dopo un turno. Seguono con 137 (-7) l’inglese James Heath e con 139 (-5) il belga Hugues Joannes e l’inglese Robert Coles.

Hanno superato il taglio otto giocatori italiani tra i quali il migliore è stato Michele Ortolani, 15° con 141 (69 72). Sono a metà classifica Andrea Pavan, Filippo Bergamaschi, e Aron Zemmer, 36.i con 143 (-1), e sono rimasti in corsa con l’ultimo punteggio utile Stefano Pitoni, Matteo Delpodio, Nicolò Ravano e il dilettante Luca Cianchetti, 56.i con 145 (+1). Out, tra gli altri, Marco Crespi, 79° con 147 (+3), Lorenzo Gagli, 96° con 149 (+5), e Niccolò Quintarelli, 114° con 153 (+9).

Il Terre dei Consoli Golf Club, al debutto in campo internazionale, sta avendo gli elogi incondizionati di tutti i concorrenti, per la preparazione e per la varietà dei temi tecnici e tattici che propone. Disegnato da Robert Trent Jones Jr, ospita il primo evento che si svolge alle porte di Roma, dopo che la capitale ha avuto l’assegnazione della Ryder Cup 2022.

Il taglio ha promosso agli ultimi due giri 68 professionisti e un dilettante. I pro si contenderanno un montepremi di 250.000 euro, tra i più alti del tour, con prima moneta di 40.000 euro. Ingresso gratuito per il pubblico.

Le interviste – Victor Riu, 31enne parigino, ha avuto un momento di celebrità nel 2013 con il suo unico titolo nel tour, poi una serie di prestazioni altalenanti: “Nella prima parte del tracciato ho avuto un rendimento discontinuo, alternando birdie e bogey, poi nelle seconde nove buche i due eagle mi hanno permesso di imprimere una decisa accelerazione. Oggi non è stato facile doversi adattare a diverse condizioni meteorologiche: ho iniziato a giocare con la pioggia e poi nel resto della gara ho dovuto convivere con il vento forte”.

Il neoprofessionista Michele Ortolani, 20 anni a novembre, lo scorso anno vincitore da dilettante dell’Austrian International e alla nona gara nel Challenge Tour, ha spiegato così il suo 72 (par)i, “Ho avuto un andamento altalenante: sono partito in salita con un bogey alla prima buca, poi nella seconda parte di gara ho infilato una striscia di quattro birdie, salvo poi rallentare nuovamente con i due bogey consecutivi alle buche 15 e 16. Nonostante tutto, mi reputo soddisfatto per il gioco espresso e guardo con fiducia alle prossime 36 buche”.

Il torneo ha quale major sponsor Terre dei Consoli Golf Club; cosponsor: Natalucci & Partners Consortium; partner istituzionale: Istituto per il Credito Sportivo;  sponsor: DMP, Moda Garden, Nuova Rotabinari, Agricola Cobra, Gruppo Zeppieri, General Clima, Ags Impianti, Faggioli Scavi, La Quercia, European Cleaning; partner: Mary’s Meal, Technoelite, Eventime

L’Italian Pro Tour è supportato per tutta la stagione da qualificati sponsor quali Konica Minolta, Franco Bosi Argenti, Frosecchi e Legea. Charity partner: ActionAid. Media partner: Sky Sport.

Web e social network – Tutte le informazioni riguardanti il Terre dei Consoli Open sono consultabili dal sito www.italianprotour.com. Inoltre, i profili facebook, twitter e instagram danno aggiornamenti sul torneo con news, foto e video, quest’ultimi visibili anche dal canale YouTube “FederazioneGolf”.