Sabato 3 Dicembre

Golf, Terre dei Consoli Open: Enoch al comando, Pavan e Ortolani decimi

Terre dei Consoli Open: leader il gallese Rhys Enoch. Primi degli italiani Andrea Pavan e Michele Ortolani al decimo posto

Il gallese Rhys Enoch, con un ottimo score di 65 (-7) colpi, si è portato in vetta al Terre dei Consoli Open, torneo in calendario nelChallenge Tour e nell’Italian Pro Tour, il circuito di gare nazionali e internazionali allestite dal Comitato Organizzatore Open Professionistici FIG, che si disputa sul tracciato del Terre dei Consoli Golf Club (par 72) nel quadro del Progetto Ryder Cup 2022.Sono al decimo posto con 69 (-3) Andrea Pavan e Michele Ortolani e hanno ben tenuto Aron Zemmer, 23° con 70 (-2), Matteo Delpodio, campione uscente, e Marco Crespi, 36.i con 71 (-1).

Enoch, 28 anni senza titoli in carriera, precede di due colpi il francese Victor Riu, l’inglese Robert Coles e José-Filipe Lima (67, -5), che ha difeso i colori portoghesi alle Olimpiadi. Tra i concorrenti al quinto posto con 68 (-4) l’inglese Matt Wallace, dominatore della stagione nell’Alps Tour con cinque successi.

Tra gli italiani sono nella parte buona della graduatoria pure Cristiano Terragni, 49° con 72 (par), e Niccolò Quintarelli, 57° con 73 (+1), mentre dovranno salire per evitare di uscire anzitempo dalla gara Leonardo Motta, 67° con 74 (+2), Andrea Rota e i dilettanti Michele Cea e Andrea Saracino, 83.i con 75 (+3). Giornata da dimenticare per Lorenzo Gagli e per Filippo Bergamaschi, 109.i con 77 (+5).

Il Terre dei Consoli Open, che segna il debutto nel grande golf interazionale del nuovo campo disegnato da Robert Trent Jones Jr, è anche il primo evento che si svolge alle porte di Roma, dopo che la capitale ha avuto l’assegnazione della Ryder Cup 2022. Si dipana sulla distanza di 72 buche. Domani il taglio dopo 36 che promuoverà ai due turni conclusivi i primi 60 classificati e i pari merito al 60° posto. Costoro si divideranno un montepremi di 250.000 euro, tra i più alti del tour, con prima moneta di 40.000 euro. Ingresso gratuito per il pubblico.

Le intervisteRhys Enoch ha così spiegato i suoi sette birdie: “Ho effettuato dei colpi fantastici al green  e ho posto la palla quasi sempre in bandiera. Il campo è eccellente, probabilmente il più lungo che abbiamo affrontato in questa stagione, impegnativo e ben preparato”.

Aron Zemmer è alle prime esperienze sul Challenge Tour: “Ho giocato molto bene da tee a green. Il tempo ha tenuto e, di conseguenza, il campo è stato un po’ più abbordabile di quanto si temesse. Differenze con l’Alps Tour? Direi soprattutto il percorso, che è diverso da quelli che solitamente incontriamo, mentre il confronto con i giocatori di un circuito superiore è stimolate e non mi crea problemi”.

Matteo Delpodio (foto Bellicini)Matteo Delpodio lo scorso anno si è imposto quando il torneo si chiamava EMC Golf Challenge: “Sono partito abbastanza bene e ho espresso un buon golf, anche se non ho potuto evitare un paio di sbavature. Tutto sommato un giro regolare, ma potevo magari terminarlo con uno score di tre o quattro colpi sotto par, poiché questa mattina c’era poco vento”.

Il torneo ha quale major sponsor Terre dei Consoli Golf Club; cosponsor: Natalucci & Partners Consortium; partner istituzionale: Istituto per il Credito Sportivo;  sponsor: DMP, Moda Garden, Nuova Rotabinari, Agricola Cobra, Gruppo Zeppieri, General Clima, Ags Impianti, Faggioli Scavi, La Quercia, European Cleaning; partner: Mary’s Meal, Technoelite, Eventime

L’Italian Pro Tour è supportato per tutta la stagione da qualificati sponsor quali Konica Minolta, Franco Bosi Argenti, Frosecchi e Legea. Charity partner: ActionAid. Media partner: Sky Sport.

Web e social network – Tutte le informazioni riguardanti il Terre dei Consoli Open sono consultabili dal sito www.italianprotour.com. Inoltre, i profili facebook, twitter e instagram danno aggiornamenti sul torneo con news, foto e video, quest’ultimi visibili anche dal canale YouTube “FederazioneGolf”.