Domenica 4 Dicembre

Golf: Franco Chimenti per la quinta volta Presidente della Federazione italiana

Foto Marco Antinori

Franco Chimenti confermato presidente della Federazione italiana golf

Franco Chimenti è stato eletto per la quinta volta Presidente della Federazione Italiana Golf. Nell’Assemblea Nazionale per il rinnovo della cariche elettive, presieduta da Riccardo Pisa, consigliere onorario FIG, e tenutasi a Milano presso l’Hotel Michelangelo, Chimenti, candidato unico, ha ottenuto il 97,31% dei voti (2.533 voti su 2.603)  Alta la partecipazione all’Assemblea  con 299 aventi diritto al voto o per delega.

Anche se si trattava di un risultato scontato – ha detto Franco Chimenti – non mi aspettavo un esito così eclatante. Ringrazio vivamente i componenti dell’Assemblea che hanno creduto in me, dimostrandomi fiducia e stima, che io ricambio. E’ un ulteriore stimolo per il lungo cammino verso la Ryder Cup 2022”.

Fanno parte del nuovo Consiglio: Maria Amelia Lolli Ghetti (1.351 voti); Alberto Treves De Bonfili (1.274); Stefano Mazzi (1.197); Antonio Bozzi (1.197); Giovanni Collini (1.162); Andrea Pischiutta (1.113); Celso Lombardini (1.099); Marco De Rossi (31) in rappresentanza degli atleti dilettanti; Marco Durante (272), in rappresentanza degli atleti professionisti; Antonello Bovari (247), in rappresentanza dei tecnici. Presidente del Collegio dei Revisori dei Conti: Andrea Valmarana (2.301). Gli altri due componenti del Collegio verranno nominati direttamente dalla Giunta del Coni.

Nel corso dell’Assemblea, sono stati premiati i giocatori azzurri che si sono particolarmente distinti con le loro imprese nel 2016: Francesco Molinari, vincitore del 73° Open d’Italia; Renato Paratore, per i brillanti risultati ottenuti nella sua seconda stagione sull’European Tour; Luca Cianchetti, vincitore del Campionato Europeo individuale maschile; la squadra azzurra Girls vincitrice del Campionato Europeo di categoria: Angelica Moresco, Alessia Nobilio, Clara Manzalini, Emilie Alba Paltrinieri, Alessandra Fanali e Caterina Don.