Venerdi 9 Dicembre

Fiorentina maestosa, Kalinic da urlo: che tris allo Slovan Liberec!

LaPresse/Reuters

Una doppietta di Kalinic e l’acuto di Babacar stendono lo Slovan e lanciano la Fiorentina in vetta al Gruppo J

La Fiorentina torna dalla trasferta in Repubblica Ceca con tre punti importanti che la lanciano al comando del Girone di Europa League. Successo per 3-1 in casa di uno Slovan Liberec apparso inferiore ai viola di Paulo Sousa. Mattatore della serata Nikola Kalinic, autore di una doppietta nel primo tempo, grazie anche ad una difesa molto imprecisa e pasticciona del Liberec. Nella ripresa, i padroni di casa provano a rientrare in gara, ed al quarto d’ora accorciano le distanze con Sevcik, ma dieci minuti piu’ tardi, Babacar pone il sigillo sul match che, al 38′ si fa ancora piu’ in discesa per il toscani per l’espulsione di Breite.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Fiorentina che veleggia al comando a quota 7, con il Paok raggiunto a quota 4, dal Qarabac che si e’ imposto nell’incontro diretto per 2-0. Fiorentina che sblocca il match dopo soli 8 minuti, con Kalinic che servito da un avversario, Hovorka, infila Dubravka in uscita. Due minuti piu’ tardi il croato avrebbe anche l’occasione per raddoppiare su perfetto assist di Borja Valero, ma questa volta spara alle stelle. A cavallo del 15′, due buone occasioni per i padroni di casa: prima con Breite, lesto ad intervenire su una corta respinta di Astori, ma con la difesa viola che si salva in corner e poco dopo Con Sykora, ben lanciato da Preite, anticipato da Tatarusanu in uscita. Poco dopo e’ Babacar a chiamare alla parata l’estremo ceko. Al 23′ la Fiorentina passa per la seconda volta. Astori serve Kalinic che ringrazia Karafiat per lo svarione e di punta infila Dubravka per la seconda volta. In chiusura di tempo lo Slovan ci prova prima con Breite e poi con Vuch, ma in entrambe le occasioni, Tatarusanu non si fa sorprendere. Al 14′ della ripresa, pero’, il portiere viola, dopo aver compiuto un miracolo su un colpo di testa di Karafiat sugli sviluppi di un angolo, nulla puo’ sul sinitro di Sevcik.

LaPresse/REUTERS

LaPresse/REUTERS

Al 19′ il portiere fiorentino esce fuori dalla sua area e Navratil prova ad approfittarne, ma la sua posizione e’ troppo defilata e non riesce a centrare la porta vuota. Al 24′ l’estremo viola si fa perdonare respingendo una potentissima punizione di Breite. Quando sembra che lo Slovan possa giungere al pari, da un errore in attacco dei padroni di casa parte il contropiede di Borja Valero che lancia il neo entrato Tello che dalla sinistra mette al centro per Babacar che non deve far altro che appoggiare in fondo al sacco. Al 28′ Bartl da poco in campo, lascia partire un tiro-cross che attraversa tutta l’area ospite senza che nessuno riesca ad intervenire. Al 39 arriva il secondo giallo per Breite per un fallo su Rodriguez, e Slovan in dieci. Di fatto la partita finisce qui, con il Liberec che alza bandiera bianca. (ITALPRESS). tvi/red